Lucerabynight.it
Lucerabynight.it

 

 |  LUCERA - LA STORIA |  FORTEZZA SVEVO-ANGIOINA |  ANFITEATRO ROMANO |  DUOMO |  IL TEATRO GARIBALDI |  SANTUARIO SAN FRANCESCO ANTONIO FASANI |  MUSEO DIOCESANO |  IL PONTE GALLUCCI |  LA QUERCIA DI SANTA JUSTA


Ultime news di lucerabynight.it

  • Sport Lucera, verrà fuori l'orgoglio biancoceleste?
    I tifosi biancocelesti si interrogano sulle reali possibilità di ripresa e di risalita della classifica da parte dello Sport Lucera, oggi in zona play-out e intento a leccarsi le ferite, dopo la goleada subita sul campo dell'Atletico Foggia.
    Una domenica da incubo, la XVII giornata del Campionato di Seconda Categoria, che ha confermato, questa volta con effetti davvero disastrosi, come la squadra allenata da De Masi abbia gravemente smarrito la strada.
    Una buona rosa, con la capacità di recitare un ruolo importante e di essere all'altezza di compagini di Prima Categoria, continua ad essere preda di black out che stanno indispettendo gli appassionati, ormai pochi, del calcio locale. Per questa situazione, qualcuno ha fatto o farà mea culpa?
     
    Quello che rimane della nostra tradizione calcistica, fiera di tanti momenti esaltanti, non può essere ulteriormente dissipato, con una stagione di retroguardia e ancora a rischio retrocessione: non è normale e non è onorevole.
    Due soli punti in dieci partite, l'ultima vittoria risale al 20 novembre, sono un atto d'accusa che nessuno può contestare e al quale si deve rispondere con orgoglio e determinazione, Società, tecnico e squadra, tutti insieme.
    Se non si ha la voglia di affrontare i problemi; se non si ha la voglia di impegnarsi, ognuno per la propria parte, basta dirlo, così la gente resta a casa, la domenica, ed evita di assumere massicce dosi di delusione. 
    sundayradio.it

  • Vangelo della Domenica: ?non preoccupatevi?cercate il Regno di Dio?

     VIII domenica del Tempo Ordinario -  anno A: “non preoccupatevi…cercate il Regno di Dio”
    La Parola di Dio che oggi ascolteremo ci presenta Gesù che ancora continua a provocarci. Ci invita a discernere ciò che davvero è importante nella nostra vita. La fedeltà a Dio e la fiducia in Lui ci aiuterà a vivere una vera, sincera e profonda relazione con Lui. Cerchiamo il suo Regno, la sua volontà, il suo amore e la sua misericordia e il resto ci sarà dato “in aggiunta”. Gesù ci rassicura: “non preoccupatevi…per la vostra vita” perché il Padre si prende cura di tutti. Egli che sfama gli uccelli, veste di splendore i gigli dei campi, non dimenticherà i suoi figli.
    Nelle passate domeniche siamo stati invitati ad essere “sale della terra e luce del mondo”, ad essere coerenti nelle nostre scelte secondo gli insegnamenti del Vangelo, ad imparare a migliorare la nostra vita secondo lo stile della misericordia di Dio e oggi siamo chiamati a confidare solo in Lui.
    E’ vero che le preoccupazioni del nostro futuro, della nostra salute e del nostro benessere stano riempendo il nostro cuore a tal punto che non c’è più spazio per la fiducia in Dio, ma oggi Gesù ci invita a superare queste paure e fidarci di più del Padre che è nei cieli. Quante volte la nostra vita si consuma solo nell’impegno per raggiungere, affannosamente, un benessere materiale, una certa sicurezza che ci sembra necessaria e primaria; quante volte il possedere vale più del nostro essere; quante volte la nostra intelligenza e le nostre capacità sono più a servizio dell’accumulare che non nel servizio e nell’impegno per la costruzione di un mondo migliore e più equo; quante volte il pretendere sicurezza per la nostra vita si realizza a discapito della vita e dell’incolumità degli altri.
    Il Padre che ci ama da sempre, e che ci tiene nel palmo della sua mano, non perderà nessuno di noi, anzi si preoccuperà di ognuno di noi.  Dio non dimentica nessuno! Perché li ama anche attraverso di noi, Lui diventa Provvidenza attraverso la nostra generosità…. E così Dio non si dimentica di nessuno…. davvero…
    Don Luigi Tommasone
    www.parrocchiasangiacomo.org


  • Meteo Weekend: cielo spesso nuvoloso con qualche pioggia e temperature in calo
    PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SUL METEO DELLA PROVINCIA DI FOGGIA, SEGUI IL SITO: http://www.meteotavoliere.altervista.org/
     
    SITUAZIONE:
    Sull’Italia e le nostre zone stiamo assistendo al passaggio di una veloce perturbazione. Tale fronte avrà il merito di portare un peggioramento delle condizioni meteo nel corso di questo fine settimana, con associati rovesci e un lieve calo delle temperature. Le piogge sul foggiano tuttavia saranno maggiormente probabili nella giornata di sabato, quando avremo una maggiore copertura nuvolosa persistente con venti moderati da nord ovest. Domenica invece avremo maggiori schiarite, specie nella seconda parte della giornata.
     
    PREVISIONI IN DETTAGLIO SUL FOGGIANO VALIDE PER SABATO 25 E DOMENICA 26 FEBBRAIO 2017
     
    SABATO 25/02/2017:
    Al mattino cielo molto nuvoloso o coperto, con qualche possibile debole pioggia sparsa su tutto il territorio provinciale. Nel corso del pomeriggio situazione invariata, con piogge più persistenti sul Gargano. In serata cielo quasi coperto con qualche piovasco possibile sul foggiano settentrionale e il Gargano. Le temperature, in calo, oscilleranno tra: 12°C e 5°C in pianura, 9°C e 2°C sui rilievi, 13°C e 10°C sulle coste. I venti soffieranno moderati da nord-ovest.
     
    DOMENICA 26/02/2017:
    La giornata inizierà con cielo quasi coperto, ma senza piogge previste. Nel pomeriggio maggiori schiarite con cielo tendente a parzialmente nuvoloso, ma senza fenomeni. In serata nubi sparse e schiarite, con bassa probabilità di fenomeni. Le temperature, in leggero aumento nei valori massimi, oscilleranno tra: 14°C e 4°C in pianura, 10°C e 2°C sui rilievi, 13°C e 8°C sulle coste. I venti soffieranno deboli da nord/nord-ovest.
     
    di Anthony Di Gioia

  • Per rilanciare il Parco del Gargano: la strada è già indicata nel piano del Parco
    In vista della scadenza del mandato dell'attuale presidente del Parco del Gargano, fissata per il prossimo 15 marzo, aumentano le dichiarazioni di vari soggetti su come dovrebbe essere il futuro dell'area protetta. Sempre con questo intento, sabato 25 febbraio a Manfredonia si riuniranno i sindaci del Gargano per la sottoscrizione di un documento programmatico.
    A proposito degli obiettivi che dovrebbe perseguire il nuovo presidente, il WWF Foggia ricorda che per rilanciare il Parco e cambiarne decisamente la gestione basterà riferirsi a quanto già contenuto nel Piano del Parco. L'auspicio è quindi che il documento che concorderanno i sindaci sia basato proprio su esso. Diversamente non è compito degli amministratori indicare una terna di nomi per il nuovo presidente del Parco.
    All'inizio di gennaio, ricorda il WWF,  ben 13 associazioni ambientaliste nazionali hanno presentato il dossier "Una rinnovata visione per il Parco Nazionale del Gargano" nel quale, facendo un bilancio dell'insoddisfacente stato di salute dell'area protetta e proponendo soluzioni per le diverse emergenze riscontrate,  si evidenzia l'importanza fondamentale del Piano del Parco.
    In particolare hanno evidenziato gli ambientalisti:"Il Piano del Parco ed il Piano Pluriennale socioeconomico prevedono otto progetti strategici: Biodiversità, Mobilità, Fruizione, Masserie, Cultura e turismo, Ambiente lagunare e fascia costiera, Tremiti, Paesaggio delle tradizioni e dell’innovazione. Questi progetti, dettagliatamente illustrati negli strumenti di pianificazione, mirano a costruire una ‘progettualità’ territoriale assai più vasta di quella direttamente attivabile e controllabile dall’Ente Parco. In questo senso l'azione del Parco e la qualità dei progetti da attivare dovrebbero costituire il lievito con cui far crescere nel territorio una cultura della tutela e della valorizzazione, piuttosto che restare quella di un mero ente di spesa senza una visione complessiva e di ampio respiro. Senza questi strumenti di pianificazione il rapporto del Parco con la ‘progettualità territoriale’ perde valore."

    Per questi e altri motivi le associazioni ambientaliste hanno chiesto un preciso impegno affinché l'iter per l'approvazione del Piano non subisca più ritardi e giunga rapidamente a conclusione e che l'Ente parco tenga comunque conto, nella sua attività di programmazione, di questo fondamentale atto di indirizzo.
    Il Piano del Parco è sicuramente per un Parco Nazionale il più importante documento di regolazione dell'area protetta. È uno strumento che dà certezze ai cittadini, alle amministrazioni locali e agli operatori economici i quali hanno a disposizione uno strumento per orientare le proprie attività ed iniziative di sviluppo nel rispetto dei valori ambientali tutelati dal Parco.
    Non si tratta solo di un adempimento formale, ma dell'essenza stessa di un'area protetta.
    La sua importanza sta non solo nella capacità di tutelare l'area protetta ma ancor più di indicare la strada a tutti gli attori locali per uno sviluppo socioeconomico che sappia valorizzare fino in fondo la ricchezza ambientale, storica, paesaggistica e culturale insita nei suoi territori.
    La  mancanza del Piano rende il Parco un attore meno utile allo sviluppo locale: l’Ente viene interpretato il più delle volte come competitor politico, se non come esclusivo ruolo di vincolo; difficilmente viene visto dinamico nel rendere realizzabili e sostenibili i finanziamenti europei e i progetti proprio in favore delle reali economie della Comunità del Parco.

  • Foggia: il Direttore Scolastico Regionale in visita all?Altamura-Da Vinci
    Non è sfuggito alle alte cariche scolastiche l’ottimo risultato in termini di iscrizioni conseguito dall’istituto Tecnologico “Altamura-Da Vinci” di Foggia. La scuola infatti è stata visitata dal Direttore Scolastico Regionale Anna Cammalleri, sempre attenta alla valutazione e al miglioramento del mondo della scuola. La Direttrice, in particolare, ha conosciuto la sede di Via Imperiale dove docenti ed alunni hanno mostrato le attrezzature che utilizzano per lo studio e che sono di ausilio ai cinque indirizzi e alle dieci specializzazioni.

    E così tra robot e realtà virtuali, tra motori, aerei e droni, la Cammalleri, accompagnata dal Dirigente Provinciale Maria Aida Episcopo e da alcuni Dirigenti Scolastici, si è detta entusiasta delle attività svolte ripromettendosi di tornare nella stessa scuola per visitare anche la sede di Via Rotundi: una sede storica per la città di Foggia costruita all’indomani dell’Unità d’Italia nel 1876.
    L’Altamura-Da Vinci ha recentemente stipulato un accordo con la Fiat per coinvolgere gli alunni in un progetto di alternanza scuola-lavoro ed è stata individuata dall’ufficio scolastico provinciale quale scuola partner di un progetto tecnologico in partneriato con la multinazionale TIM.
     
    Emanuele Faccilongo


  • Consiglio comunale di Lucera: Tutolo, Miano ed il conflitto di interesse - Replica Assessore Angelo Miano
    L'opposizione chiede le dimissioni dell'assessore Angelo Miano, attraverso un comunicato stampa, dopo la seduta dell'ultimo Consiglio comunale. Si legge nella nota:"Durante il consiglio comunale del 21 Febbraio 2017, le forze di opposizione hanno presentato interrogazioni su argomenti che suscitano dubbi e perplessità circa la correttezza e la moralità dell’amministrazione, mettendo così in palese difficoltà il sindaco Tutolo e la sua maggioranza. In particolare - scrivono i Consiglieri di minoranza - l’interrogazione proposta dal Consigliere Pasquale Dotoli ha affrontato il conflitto di interesse del rag. Angelo Miano, per il doppio ruolo di assessore alle attività produttive e di vicepresidente e maggiore azionista della società MIDI Energia. La MIDI Energia è una società a responsabilità limitata che conta 9 soci e 3 amministratori.
    Le quote societarie vanno dal 22,25%, detenuto dal rag. Miano, a scendere fino al 2,45%. L’oggetto sociale della MIDI Energia è la realizzazione, l’istallazione, la gestione e la manutenzione di impianti per la produzione di energia elettrica a mezzo dello sfruttamento dell’energia eolica, solare e di fonti alternative rinnovabili e assimilate in proprio e per conto terzi".
    La nota della minoranza continua ricordando che l'azienda ha chiesto al comune di Lucera di realizzare un parco eolico di potenza pari a 48 MW in località “S. Pietro in Bagno”. Per questo motivo l'assessore Miano sarebbe in una condizione di conflitto di interesse perché si sarebbe presentato, per delega del Sindaco, a tutte le conferenze di servizi celebratesi per impianti di produzione di energia alternativa richiesti da altre società e chiedendo per conto del Comune l’applicazione delle fideiussioni per il futuro smaltimento, nella misura minima prevista per legge.
    Secondo l'opposizione, la Mi.Di srl, invece, come dichiarato da Dotoli durante l'Assise al teatro Garibaldi, avrebbe avanzato richiesta di fideiussione in misura più bassa.
    "Ovviamente il sindaco - continua il comunicato - non ha potuto delegare il Miano per presenziare alla conferenza di servizi celebratasi per la Mi.Di srl, poiché costui si sarebbe trovato nella duplice veste di vicepresidente della società interessata al progetto ed assessore alle attività produttive. E, per la prima volta, il Comune è rimasto assente ad una conferenza di servizi in questa materia. Il Sindaco nel rispondere all’interrogazione ha chiarito che non è suo costume negare a chicchessia di svolgere la propria attività professionale e/o imprenditoriale".
    Dotoli, Bizzarri, Valerio e gli altri consiglieri di minoranza accusano il Sindaco di sapere "perfettamente che su un argomento così grave quantomeno sotto il profilo etico, in passato avrebbe giustamente preteso le dimissioni dell’assessore" e chiedono le dimissioni dell'assessore in questione. 

    -------------------------------------------------

    Riceviamo e pubblichiamo la replica dell'Assessore Angelo Miano

    COMUNICATO STAMPA - ASSESSORE ANGELO MIANO
    Al fine fugare le masturbazioni mentali del Consigliere Dotoli, e per smentire quanto riportato nel comunicato inviato alle testate giornalistiche in uno con i consiglieri di minoranza,
    voglio precisare che la delega alle energie rinnovabili da giugno 2014 era in capo all’avv. Di Battista Francesco e ancora oggi non mia, quindi l’ho semplicemente sostituito poiché
    impossibilitato in alcune conferenze di servizio e certamente non quelle della MI.Di. srl società costituita nel 2007, avente capitale sociale di €. 94.000,00, tuttora non operativa, in cui detengo una partecipazione del 22%. Quindi dov’è l’incompatibilità?
    Nelle conferenze a cui ho partecipato il mio compito è stato solo quello di consegnare il parere del Dirigente tecnico dell’epoca, ivi incluso la richiesta alla Regione di provvedere alla
    verifica del rispetto di tutti gli obblighi di legge. Preciso, inoltre, che l’unica competenza politica è soltanto quella di chiedere le misure compensative ambientali per il Comune, cosa peraltro, mai fatta in precedenza, mi riferisco alle passate amministrazioni ed in modo particolare al sindaco Dotoli, che con tale atteggiamento ha fatto perdere al Comune tutte le liberalità offerte dalla ditte realizzatrici. Oggi tale richiesta viene osteggiata dalle norme nazionali intervenute successivamente al nostro insediamento.
     Occorre puntualizzare che l’ex Sindaco Dotoli, non ha letto, o meglio, non ha voluto leggere neppure i documenti allegati agli atti, nei quali vi è la dichiarazione della società, (che allego alla presente per completezza) contenente la disponibilità della MI.DI. srl alla firma della fideiussione in favore del comune di Lucera, ciò ai sensi della Legge Regionale Puglia (sempre allegata alla presente), che al paragrafo 2.2.s prevede il rilascio della fideiussione per un valore non inferiore a € 50,00/Kw, nel caso specifico pari ad € 1.050.000,00. Quella che a detta loro il dirigente avrebbe smantellato come proposta della società pari ad € 286.847,42 altro non è che il piano di dismissione dell’impianto a termine operatività, così come previsto dalla Regione e che si allega per opportuna visione. Ovviamente è cosa ben diversa da una proposta di fidejussione, ma che evidentemente all’ex Sindaco Dotoli (forse perché imbeccato male) e che dovrebbe conoscerle bene, è sfuggita? Sicuramente perchè lui era abituato a sottoscriverle per importi inferiori e pari a 5 €./Kw? Sarà stato un refuso di memoria? In definitiva, per chiarire e fugare dalle menti disturbate dell’opposizione ogni dubbio, preciso: se noi con le fidejussioni prendiamo 150.000,00 € per pala da 3 MW e loro soltanto 15.000,00 €, a fronte di un piano di dismissione della società in cui sono socio, che ne prevede 41.000,00 per pala, quale delle due amministrazioni riuscirà a smaltire l’impianto? di cosa stiamo parlando? dove sono i miei vantaggi?
     Da quanto sopra esposto si evince chiaramente la cantonata presa nel montare tutta la storia (forse perché, ripeto imbeccato male) dal buon Dotoli, che rispetto come persona e
    imprenditore, parimenti a quanto da lui espresso nei miei confronti. Preciso, infine, che in tutte le conferenze di servizi la proposta di fidejussione è sempre stata la stessa e come detto sopra più che capiente, quindi quale sarebbe stato il mio vantaggio? Infine, ricordo che il parere del Comune non è assolutamente vincolante, in quanto quello decisorio spetta alla Regione, che ovviamente può non tenere conto dell’eventuale parere anche negativo espresso dal Comune.
    Infine, nel caso specifico c’è stata una assoluta correttezza del Sindaco Tutolo nello svolgimento del suo ruolo, poiché in occasione della conferenza della MI.DI. ha firmato direttamente il parere per evitare incompatibilità. 
    Quindi in definitiva non esiste nessun dirigente che abbia smantellato tentativi inesistenti di offerte a ribasso dell’importo fidejussorio e a mio parere nessuna incompatibilità.
     Tanto ero tenuto a comunicare per opportuna chiarezza, con la preghiera di pubblicarlo, a fronte di dichiarazioni infamanti della banda Dotoli & C.
     Lucera lì 25/02/2017
    Ass. Miano Angelo
    Si Allega:
    - Impegno fideiussorio dismissione
    - Piano dismissione dell’opera MIDI
    - Disciplina FER

    Visualizza allegati

  • Martina Difonte, artista lucerina, sarà co-protagonista del film 'D'improvviso'
    L'anno scorso scrivemmo di lei quando si presentò a Casa Sanremo per presentare il suo brano inedito "Di Te", il suo percorso si stava avviando verso più alti traguardi attingendo esperienze su esperienze in campo artistico.
    Parliamo di Martina Difonte la ventenne lucerina che ha fatto e continua a far parlare di sè per le sue performances professionali già nell'ambito musicale ma da qualche tempo anche nel mondo del cinema e della televisione.
    Infatti, da alcuni anni, trasferitasi nella capitale, alterna lo studio universitario a quello della recitazione presso una scuola di cinema (www.studiocinemainternational.com)  dove, docenti del calibro di Pupi Avati, Giancarlo Giannini, Laura Morante, Ivano De Matteo, Alexis Sweet, Abel Ferrara, Giuliana De Sio, ecc., contribuiscono a completare sua formazione artistica.

    E le novità per Martina non sono tardate ad arrivare, selezionata per alcuni spot pubblicitari, ha girato anche riprese in cortometraggi e mediometraggi come protagonista ed è di questi ultimi giorni la notizia di essere stata selezionata come co-protagonista in un film dal titolo "D'improvviso" la cui regia è affidata a  GIULIANO PAGANI, prodotto dalla SIMULACRUM FILM. Un film che sarà girato tra Milano, Grosseto e Roma e che vedremo nelle sale cinematografiche di tutta Italia.
    Sacrifici, perseveranza, studio, riconoscenza e tanta umiltà unita all'impegno Martina li ha confluiti in un crogiuolo di sani valori che fanno di lei, insieme alla sua professionalità e al suo sorriso, una "bella" Artista a tutto tondo!

  • Dai genitori delle scuole Lombardo Radice e Manzoni parte la raccolta di materiale scolastico per i bambini di Caldarola
    Lodevole iniziativa dei genitori delle scuole Lombardo Radice e Manzoni di Lucera, dei tre ordini elementari, medie ed asilo, che hanno deciso di avviare una raccolta di materiali scolastici per aiutare i bambini dell'istituto Comprensivo Simone De Magistris di Caldarola (MC). L'iniziativa spontanea dei genitori, voluta nonostante le difficoltà che si stanno vivendo per lo stesso istituto Manzoni di Lucera, iniziata da pochissimi giorni, è mirata ad aiutare uno degli istituti colpiti dal terremoto per poter consentire il proseguo delle lezioni per i piccoli alunni. Un gesto colmo di solidarietà, mirato alla praticità, che consiste nella raccolta di materiale utile come quaderni, penne, gomme, forbici, libri di lettura, giochi da tavolo, carte geografiche, regoli... Al raggiungimento di una quota pari a circa 100 di ognuno degli oggetti scolastici, questi verranno inviati direttamente agli insegnanti di Caldarola. 

    E' doveroso specificare che non si effettua alcuna raccolta di denaro, ma solo di oggetti scolastici, per garantire la massima serietà e sicurezza. E' un'iniziativa solo ed esclusivamente solidale voluta da genitori che si identificano con i genitori dei piccoli che si trovano a vivere nelle zone colpite dal sisma; un modo per far sentire la vicinanza in modo effettivo, consentendo praticamente di poter vivere una quotidianità dovuta ai bambini.
    Chiunque volesse aderire all'iniziativa può contattare la signora Carmela Rita Pelosi all'indirizzo email: carmelarita.pelosi@alice.it.

    La situazione del comune illustrata dal sindaco Caldarola



  • Cerchi nuove idee su sanitari colorati e bagni moderni? Visita lo showroom di Mario Lepore a Lucera
    Ti piace seguire le ultime tendenze? Devi rinnovare il tuo arredo bagno?
    Scopri le ultime tendenze su sanitari colorati e bagni moderni presso lo showroom di Mario Lepore a Lucera. In tutta la provincia di Foggia, Mario Lepore, da oltre 100 anni nel settore dei sanitari bagno, è rinomato per la professionalità con cui segue i clienti, dalla scelta del prodotto, all'installazione e manutenzione. Ampia è la scelta a disposizione del cliente, dai sanitari colorati anni 70, ai sanitari colorati economici, fino alle marche più conosciute, come Pozzi Ginori, Ideal Standard ecc...

    Se la tua ricerca è orientata a piastrelle bagni moderni piccoli o grandi, presso lo store di Mario Lepore potrai approfittare dei suoi consigli per mettere in pratica innovative idee arredo bagno moderno grigio, bianco, champagne o nel colore che preferisci.
    Scopri tutte le offerte ed i prezzi imbattibili per rinnovare il tuo bagno. Arreda con gusto e stile la tua casa con i consigli e le proposte di Mario Lepore.

    Mario Lepore srl - sanitari, pavimenti ceramiche accessori per l'arredo della casa e il bagno
    Via Appulo Sannitica 102 - Lucera (FG) IT - Tel. +39 0881 520053 - Fax +39 0881 318083
    www.mariolepore.it

  • Bandi di concorso per il reclutamento di nr. 55 allievi Ufficiali del 'ruolo normale' e di nr.08 allievi Ufficiali del 'ruolo aeronavale' per l'anno accademico 2017-2018 della Guardia di Finanza
    Sulla Gazzetta Ufficiale - 4a Serie Speciale - sono state pubblicate le norme relative ai concorsi pubblici, per titoli ed esami, per l'ammissione di:

    • 55 allievi ufficiali del "ruolo normale" (G.U. n. 9 del 3 febbraio 2017) al 1° anno del 117° corso dell'Accademia della Guardia di Finanza, per l'anno accademico 2017-2018 (la presentazione delle domande dovrà avvenire entro il 06 marzo 2017);
    • 8 allievi ufficiali del "ruolo aeronavale" (G.U. n.11 del 10 febbraio 2017) al 1° anno del 16° corso Aeronavale dell'Accademia della Guardia di Finanza, per l'anno accademico 2017-2018 (le domande dovranno pervenire entro il 13 marzo 2017). Ai concorsi possono partecipare i cittadini italiani che abbiano compiuto, alla data del 1° gennaio 2017, il diciassettesimo anno di età e non superato il giorno del compimento del ventiduesimo anno d'età (siano nati, cioè, nel periodo compreso tra il 1° gennaio 1995 e il 1° gennaio 2000 —estremi inclusi) e siano in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l'iscrizione a corsi di laurea previsti dalle Università statali o legalmente riconosciute, ma anche coloro che, pur non essendo in possesso del previsto diploma alla data di scadenza per la presentazione delle domande, lo conseguano nell'anno scolastico 2016/2017.

    La domanda di partecipazione deve essere compilata esclusivamente mediante la procedura informatica disponibile sul sito www.gdf.gov.it — area "Concorsi Online" seguendo le istruzioni del sistema automatizzato, con la possibilità di scegliere una delle seguenti modalità: a) "SPID", sistema pubblico per la gestione dell'identità digitale; b) "PEC", posta elettronica certificata. Sul citato sito internet è possibile acquisire ulteriori e più complete informazioni di dettaglio sui concorsi e prendere visione dei bandi.

  • Il Carnevale: nota e poesia sul Carnevale da Pasquale Zolla
    Il Carnevale è la festa in cui la realtà si rovescia e ognuno può assumere una diversa identità con l’aiuto di maschere e costumi.
    Ogni persona, una volta l’anno, si può estraniare dalla quotidianità per vestirsi di stralci di fantasia. Feste, balli cortei con carri allegorici e sfilate caratterizzano i festeggiamenti, sui quali domina un’atmosfera ludica e scherzosa che non si respira in nessun altro periodo dell’anno.
    L’inizio varia a seconda dei Paesi. In Italia si è soliti farlo cadere la domenica si settuagesima, ossia una settantina di giorni prima di Pasqua, in genere tra il 18 e il 22 gennaio. La fine è determinata dal martedì grasso, che precede il giorno delle Ceneri, giorno d’inizio della Quaresima, periodo di digiuno e penitenza di quaranta giorni che precede la Pasqua.
    Le origini sono, forse, il frutto di una commistione di usanze tradizionali diverse, confluite e trasmesse dal mondo classico, con particolare riferimento alle dionisiache greche e ai saturnali romani.
    L’uso delle maschere era usuale durante la celebrazione di riti pagani poiché conferivano a chi le indossava una sorta di potere soprannaturale. L’euforia e l’allegria erano determinanti per scacciare l’influenza negativa degli spiriti maligni.
    Con l’avvento del cristianesimo il carnevale si trasformò diventando una semplice festa popolare in cui si sottolineava come l’prdine del mondo sarebbe stato sconvolto dal momentaneo capovolgimento comico.
    Non mancano, naturalmente, in questi rutilanti spettacoli di colori e musica, i coriandoli, le stelle filanti e i dolci tipici coem le chiacchiere, i tortelli, le frittelle e le castagnole.

    U kambà nenn’éje ka ‘na kummèdje
    Kurjannele kulurate pe l’arje
    jettate, brellòkke felande, vinde
    ka k’i kapille nguacchjate de sckume
    jòke, sckakke arrusciate. Éje
    u karnuale ka se pètte de juvene
    sckamazze, pekkè tutte u munne
    addevènde jòvene, tutte u munne
    addevènde bèlle, appure i brutte.
    U munne kè avete nenn’éje
    ka nu tjatre mbenite a ndò gnune
    k’a faccia suje ndreppetéje ‘a parte
    de nu ‘tèrne karnuale kè akkònde
    ki sime, da ndò venime è cce nghjòve
    a’ stòrje. È ppe ce ne putè skappà
    d’a pròbbeta stòrje ce stravestime
    è mbacce ‘na masckuere mettime
    de kartòne pe ‘surcezzà u kambà
    k’avete nenn’éje ka ‘na kummèdje,
    a ndò gnune de nuje arrecetéje
    ke ‘na masckuere devèrze ‘a parte,
    finuakkuanne u Patatèrne, granne
    derettòre de scéne, allassà
    ce face u parkuscèneke!

     
    La vita non è che una commedia
    Coriandoli colorati per l’aria
    buttati, stelle filanti, vento
    che con i capelli imbrattati di schiuma
    gioca, gote arrossate. È
    il carnevale che si tinge di giovani
    schiamazzi, perché tutto il mondo
    diventa giovane, tutto il mondo
    diventa bello, anche i brutti.
    Il mondo che altro non è
    che un vasto teatro in cui ognuno
    con il proprio volto interpreta la parte
    di un eterno carnevale che racconta
    chi siamo, da dove veniamo e ci inchioda
    alla storia. E per sfuggire
    dalla propria storia ce travestiamo
    e sul volto mettiamo una maschera
    di cartone per esorcizzare la vita
    che altro non è che una commedia,
    in cui ognuno di noi recita
    con una maschera diversa la parte,
    finché Iddio, il grande
    direttore di scena, lasciare
    ci fa il palcoscenico!
    Pasquale Zolla

  • L'asd Basket Lucera battuta sabato pomeriggio a Foggia dalla Virtus 67-56
    Imprevisto stop esterno per l' asd Basket Lucera battuta sabato pomeriggio a Foggia dalla Virtus 67-56. Per la gara con i foggiani coach Faccilongo ha dovuto fare a meno di D'Arrissi, Tozzi e Giordano, tre pedine importanti del roster della squadra del presidente Massenzio, che ha patito la velocità e la freschezza atletica dei padroni di casa. Bevere e Bernardi hanno chiuso l'incontro in doppia cifra con 14 e 12 punti. Per il prossimo turno scontro al vertice della classifica con la Nuova Virtus Corato, reduce dalla sconfitta esterna a Ruvo,  in palio il secondo posto della graduatoria.

    Danilo De Sabato

  • 'Divinamente Donne': la Festa delle Donne del Vino in Capitanata. Sabato 4 marzo 2017, ore 18.30, Biblioteca Comunale S. Pasquale ? Lucera (Fg)
    “Divinamente Donne”: la Festa delle Donne del Vino in Capitanata
    In contemporanea con gli eventi promossi in tutta Italia dall’associazione Le Donne del Vino
    Sabato 4 marzo 2017, ore 18.30, Biblioteca Comunale S. Pasquale – Lucera (Fg)
     
    20 febbraio 2017 – “Divinamente Donne” è il nome scelto per l’appuntamento in Capitanata con la Festa delle Donne del Vino, che si terrà sabato 4 marzo a Lucera presso la Biblioteca Comunale S. Pasquale, in contemporanea con gli eventi promossi in tutta Italia dall’associazione nazionale Le Donne del Vino.
    Nata nel 1988 grazie all’intuizione della produttrice toscana Elisabetta Tognana, l’associazione riunisce il mondo dell’imprenditoria femminile legata alla produzione vinicola - dal vigneto alla canina, dal mondo delle sommelier a quello della comunicazione - e conta ben 650 iscritte.
    In Pugliasono sei gli appuntamenti in programma il 4 marzo - in territori diversi, spaziando da nord a sud - tutti dedicati a storie di donne che, con grinta e professionalità, “muovono il mondo” in diversi ambiti lavorativi.

    A Lucera Marika Maggi, socia de Le Donne del Vino in rappresentanza della Daunia, organizza “Divinamente Donne”, il dibattito che partendo dal settore vitivinicolo esplorerà a 360° il mondo dell’imprenditoria femminile in Capitanata.
    Tante le donne, di diversa età e ognuna con il proprio bagaglio di esperienze, chiamate a dare il proprio contributo: Maria Del Vecchio, presidente dell’associazione Mediterraneo è Cultura; Annalisa Mentana, sceneggiatrice; Valentina Auricchio, interior designer; Mariangela Maggiore, libraia; Valentina Creta e Stefania Starace, cake designer; Maria Pia Liguori, presidente Piccola Industria Confindustria Foggia; Lucia La Torre, presidente Confcommercio Donna Foggia; Daniela Eronia, presidente Comitato Imprenditoria Femminile CCIAA Foggia; Gina Palmieri, musico terapista e soprano; Antonella Matera, presidente della sezione di Lucera dell’A.G.A.P.E. (Associazione Genitori e Amici Piccoli Emopatici); Lucia Schiavone, chef; Vincenza Di Nuzzo, graphic designer e volto femminile dei Telesbruz; Donatella Ceglia e Nadia Albano di Mercato 29.
    A moderare la serata, beato tra le donne, sarà Giorgio Ventricelli, giornalista e responsabile comunicazione di Cantine Teanum.
    Ad arricchire l’evento sarà la mostra sul tema “Donne e Vino” che vede coinvolte leartiste locali Daniela d’Elia, Antonella Tolve, Luisa Curato e Azzurra di Virgilio.

    “Divinamente Donne” si chiuderà con la degustazione dei vini delle cantine – Cardone Vini, Vetrere cantine, Cantine Paolo Leo, Agricola Spinelli, Consorzio Produttori Vini, Garofano Vigneti e Cantina La Marchesa - aderenti all’associazione Le Donne Del Vino.
    “Sono entusiasta di questo evento- afferma Marika Maggi – organizzarlo è stata un’esperienza unica, che mi ha dato una carica meravigliosa. Ho percepito una forte energia in tutte le donne che ho contattato, entusiaste di partecipare e di raccontare il proprio vissuto. Sono certa che sarà un momento importante di confronto e di arricchimento reciproco”.
    L’evento è a ingresso libero ed è aperto a tutti.

  • Lucera, anteprima nazionale al ?Garibaldi? con ?Tre sull?altalena?
    Venerdì 24 febbraio, l’inedita versione di una commedia rappresentata in tutto il mondo
    Il testo originale di Luigi Lunari è stato tradotto in 27 lingue, l’opera oggi riletta al femminile
    E’ il debutto da produttrice dell’attrice lucerina Stefania Benincaso, regista Roberto Negri
     
    LUCERA – Sarà un’anteprima nazionale a salutare il debutto della lucerina Stefania Benincaso, attrice teatrale e televisiva, nelle vesti di produttrice. Il Teatro Garibaldi di Lucera, il 24 febbraio 2017, dalle ore 20 ospiterà l’anteprima nazionale di “Tre sull’altalena”, una commedia brillante, nata da un testo di Luigi Lunari che, nella sua versione originale, vede protagonisti tre uomini e una donna. Il testo è stato tradotto in 27 lingue e la commedia originale è stata rappresentata in tutto il mondo.

    Luigi Lunari, recentemente, ha riscritto il testo che – nella nuova versione – prevede i ruoli da protagonisti interpretati da tre donne, con la presenza di un solo personaggio maschile. A Stefania Benincaso l’idea è piaciuta molto e Lunari si è mostrato davvero felice di affidarle il compito di rappresentare per la prima volta in assoluto la commedia nella nuova versione al femminile. La vicenda è caratterizzata da dialoghi e monologhi a volte ironici, a volte malinconici, scritti in maniera intelligente e divertente in modo da offrire al pubblico molteplici spunti di riflessione. Regista dello spettacolo è Roberto Negri che ha mostrato subito un grande interesse per l’iniziativa di questa giovane imprenditrice e, assieme a lei, ha formato il cast che si appresta a portare in scena la nuova versione di “Tre uomini in altalena”. Con Stefania Benincaso, saranno sul palcoscenico altre due bravissime e collaudate attrici: Arianna Gaudio e Stefania Aluzzi, mentre il ruolo maschile sarà interpretato da un altro conterraneo, Nicola Ciccariello.
    Le scenografie sono state realizzate da Giacomo Martelli, costumi di Rossella Ramunni, musiche originali di Riccardo Ferrara, assistente alla regia Olimpia Ferrara, direzione artistica di Germano Benincaso. La commedia “Tre sull’altalena”, prodotta da Stefania Benincaso con l’Associazione Apulia Arte, Turismo e Cultura, sarà rappresentata in anteprima nazionale a cura del Club Rotary di Lucera, venerdì 24 febbraio con inizio alle 20 al Teatro Garibaldi di Lucera. La rappresentazione, alle ore 20, sarà preceduta da un incontro con il pubblico al quale saranno presenti l’autore della commedia Luigi Lunari e il regista Roberto Negri. L’opera sarà replicata al “Garibaldi” sabato 25 febbraio con inizio alle ore 18,30 in collaborazione con la Fondazione Mediolanum e il Club Lions di Lucera. Ai due spettacoli si potrà assistere su invito. Entrambe le serate hanno ottenuto il Patrocinio del Comune di Lucera.

    IL PERCORSO DI STEFANIA BENINCASO
    . Ha 31 anni, ma ha già lavorato in teatro al fianco di Nando Gazzolo, Carlo Alighiero, Fabrizio Frizzi e Giacomo Rizzi: Stefania Benincaso è stata protagonista anche in tv in un episodio di “Amore criminale” per Rai 3 e in “Alta infedeltà” per Real Time. L’esordio come produttrice l’ha portata a puntare su uno spettacolo che, dopo l’anteprima di Lucera, condurrà l’inedita versione di “Tre sull’altalena” nei cartelloni italiani della stagione teatrale 2017-2018. Nel suo percorso, oltre al diploma di Laurea in Arti e Scienze dello Spettacolo conseguito a La Sapienza con un 110 e lode, ci sono un Master in Gestione della Produzione cinematografica e televisiva e la Scuola di recitazione “Duse International” di Francesca De Sapio.

    BIOGRAFIA DI LUIGI LUNARI
    Drammaturgo
    Luigi Lunari è nato a Milano nel 1934. Si laurea in legge a Milano, si diploma in "Common law" a Londra, studia composizione e direzione d'orchestra all'Accademia Chigiana di Siena. E' stato giudice di pace. 
    Si occupa di teatro in varie direzioni, dedicandosi per periodi di varia durata all'insegnamento universitario, alla saggistica, alla critica. La lunga permanenza su questa terra gli ha permesso di essere testimone - e in qualche misura attivo protagonista - della grande trasformazione che il teatro ha vissuto nella seconda metà del Novecento e di questo inizio del terso millennio: sia sul piano organizzativo e strutturale, sia per quello che riguarda ogni teoria dello spettacolo e la stessa drammaturgia. Per vent'anni dal 1961 al 1982 - collabora con Grassi e Strehler al Piccolo Teatro; è stato anche docente universitario, critico teatrale e musicale, traduttore di più di centocinquanta opere teatrali ("senza intimorirsi di fronte a Shakespeare e senza arricciare il naso davanti a Neil Simon"). Vastissima anche la sua attività saggistica, dedicata in particolare a Goldoni, Molière, Brecht e al teatro inglese dell'Otto e Novecento.
    Autore di notevole eclettismo, scrive fortunati originali televisivi ("Dedicato a un bambino", "Accadde a Lisbona", "Le cinque giornate di Milano"), e una serie di commedie di deciso impegno civile e di satira politica, quasi tutte ispirate alla realtà sociale italiana: da "Tarantella con un piede solo" a "Non so, non ho visto, se c'ero dormivo", da "I contrattempi del tenente Calley" a "L'incidente", "Il senatore Fox", "Sogni proibiti di una fanciulla in fiore", "Nel nome del padre", "Tre sull'altalena".
    Quest'ultima commedia - dopo un clamoroso successo al Festival di Avignone nel 1994 - si è imposta come un grande successo internazionale: è stata tradotta in venticinque lingue ed è correntemente rappresentata in tutto il mondo. Il successo di "Tre sull'altalena" ha attirato l'attenzione del teatro mondiale su altre commedie di Lunari: alcune di queste - quali ad esempio "Il senatore Fox", "Nel nome del Padre" e "Sotto un ponte, lungo un fiume..." - sono state rappresentate a Parigi, Tokyo e New York. Tra i suoi ultimi testi, "Il canto dei cigno", "Tutti gli uomini di Annalisa" e "L'ultima vittoria".
    Al di fuori dell'impegno drammaturgico ha scritto tra l'altro una "Breve storia del teatro", una "Breve storia della musica - Da Orfeo a Michael Jackson", una storia del "Teatro Veneto", un saggio su "Maria di Nazareth", e tre romanzi: una saga storica su "Hernan Cortés e la conquista del Messico", un travolgente "Il Maestro e gli altri", e "Scveik a New York". Nel 2009, per Time Book ha curato anche un rivoluzionario "Elogio della Recessione", attribuendone prudentemente la paternità a un Anonimo Lombardo. 
Nel 2012 è uscito un suo provocatorio "La Democrazia: una signora da buttare". Nel 2013 ancora Book Time ha pubblicato i due testi scritti negli anni '60 per il quartetto dei Gufi: "Non so, non ho visto, se c'ero dormivo" e "Non spingete, scappiamo anche noi". Nel 2014, infine, il suo ultimo testo teatrale: "Amor sacro, amor profano".

    TRE SULL’ALTALENA
    di Luigi Lunari
    Note di Regia
     
    Il testo di Lunari ha una storia straordinaria: dal 1990 ad oggi più di 6000 rappresentazioni in 25 nazioni del mondo, un vero successo planetario.
    Principale motivo per una nuova messa in scena è che in questa occasione, per la prima volta da sempre, l'autore ne presenta una versione “al femminile”, adeguata ed aggiornata alla contemporaneità, conservando la dirompente carica ironica e dissacrante propria di questo eccezionale lavoro.
    Tre persone, tre donne che non si conoscono si incontrano casualmente nella stessa sala d'aspetto, credendo di essere in tre posti diversi. La combinazione vuole che un evento straordinario le costringa in questo ambiente, loro malgrado, e a questo punto il maestro Lunari inventa dialoghi e situazioni per questa convivenza forzata di grande spessore psicologico ma al tempo stesso di grande ironia. Il contesto paradossale induce le tre protagoniste a ritenere di trovarsi in un limbo esistenziale, forse preludio della fine...
    Nella conclusione, a sorpresa, un semplice uomo delle pulizie forse incarna la “Verità” e la “Luce”.. e a questo punto risuonano evidenti echi beckettiani e rimandi e citazioni della migliore letteratura fantastica italiana da Calvino a Campanile.
    La restituzione scenica di queste suggestioni diventa semplice rispettando la ricchezza testuale e situazionale proposta, strutturando l'azione in forma immediata e diretta, tale da rendere altrettanto immediata la partecipazione dello spettatore.
    Abbiamo privilegiato la colloquialità della dialettica, spesso anche filosofica, per esaltare le qualità comiche e surreali dei personaggi.
    Un atto unico di grande modernità, un'occasione per affrontare con levità temi universali.
     
    Il regista Roberto Negri

  • Lucera, torna a riunirsi il Consiglio comunale
    Il Consiglio comunale di Lucera si riunirà nel Teatro Garibaldi alle 16 di martedì 21 febbraio e, in eventuale seduta di seconda convocazione, alla stessa ora del giorno dopo, per discutere l'ordine del giorno di quindici punti, di seguito riportato.

    1 - Surroga del consigliere Favilla Carolina, decaduta a seguito di accettazione nomina assessorile. (art. 64 c2 tuel).
    2 - Surroga del consigliere Di Cesare Carmela, decaduta a seguito di accettazione nomina assessorile. (art. 64 c2 tuel).
    3 - Lettura e approvazione verbali sedute precedenti.
    4 - Comunicazioni del Presidente del Consiglio, del Sindaco, degli Assessori e Consiglieri.
    5 - Interrogazioni, interpellanze e mozioni.
    6 - Elezioni e sostituzioni in seno alle commissioni consiliari permanenti a seguito decadenza di consiglieri comunali.
    7 - Convenzione Inps-Comune di Lucera per l’accesso al servizio di visure anagrafiche della popolazione residente. Approvazione schema tipo.
    8 - Convenzione con l’Università degli Studi di Bari per attività di tirocinio ed orientamento. Approvazione schema tipo.
    9 - Cessione di parte delle quote associative del Gal Meridaunia scarl ai comuni di Casalnuovo Monterotaro, Casalvecchio di Puglia e Castelnuovo della Daunia – revoca della delibera di consiglio comunale n. 68 del 09/09/2016.
    10 - Adempimenti ai sensi dell’art. 37 del d. Lgs 18/4/2016 n. 50 – acquisto quote societarie centrale di committenza asmel consortile a.r.l.. Per adesione centrale di committenza in house.
    11 - Adesione all’ASMEL, Associazione per la Sussidiarietà e la Modernizzazione degli Enti Locali. Presa d’atto dello statuto ASMEL.
    12 - Lavori di completamento per il recupero tecnico-funzionale dell’ex convento SS Salvatore impresa Filippucci s.r.l. – Comune di Lucera. Riconoscimento debito fuori bilancio.
    13 - Convenzione tra il comune di Lucera e il conservatorio musicale di Foggia.
    14 - Approvazione regolamento area sgambamento cani.
    15 - Approvazione regolamento comunale per l’istituzione, la composizione e il funzionamento della Commissione locale integrata paesaggio e per la valutazione ambientale strategica.

  • L'Inter Club Lucera organizza la trasferta Inter Atalanta

    L'Inter Club Lucera Cuore Nerazzurro organizza in data 12 Marzo 2017 la trasferta per l'incontro Inter Atalanta!
    Il costo dell'intera trasferta per i Soci Club è di 80 Euro Senior e 70 Junior, per i non soci il costo è di 120 Euro.
    Per adesioni e saldo recarsi presso Bar Gioia in Via Aldo Moro 38 a Lucera in orari pomeridiani (15-19).
    Le adesioni per i Soci Club dovranno avvenire entro il 19 Febbraio, per i non Soci non è prevista una scadenza ma si accetteranno adesioni fino ad esaurimento dei posti disponibili!

    Per ogni ulteriore informazione è possibile chiamare in numero 3923204620
    Sarà l'ennesima occasione per far sentire alla Squadra il Nostro sostegno, dimostrando che il vero Tifoso Interista segue la propria Squadra a prescindere dall'avversario!

    L'addetto Stempa
    Inter Club Lucera Cuore Nerazzurro


  • Sport Lucera umiliato dall'Atletico Foggia
    Lo Sport Lucera, con una prestazione inguardabile, è stato travolto dall'Atletico Foggia, che prima della gara era ultimo in classifica, sul campo Don Uva, nel capoluogo. 
    I ragazzi allenati da mister Petrone hanno impartito una lezione durissima ai bianccocelesti, dimostratisi lontanissimi dalla squadra che in Coppa Puglia si è distinta per tenacia e bel gioco. 
    L'Atletico Foggia è andato in vantaggio già al 7', con Antenozio, e ha raddoppiato al 21' ad opera di Paciello; mentre, un minuto dopo, è giunto il goal ospite siglato da De Mare. 
    Poi, Rubino è stato battuto altre tre volte da Petrone, doppietta, e Lunato. Un passivo pesantissimo ed umiliante nella sola prima frazione di gioco.
    Nella ripresa l'estremo lucerino ha parato un rigore, evitando di raccattare il pallone per la sesta volta in fondo alla sua rete.
    Una disfatta che affossa definitivamente le ambizioni manifestate all'inizio della stagione; e sarebbe bene non tirare in ballo sempre e solo la questione stadio, perché i problemi sembrano essere anche di altra natura. 
    Dopo questo turno da incubo, la domanda che sorge spontanea è: perché una squadra gioca bene e vince il giovedì in Coppa, e per giunta contro avversari che militano in Prima categoria (Celle San Vito e Sammarco), e viene seppellita di goal dall'ultima in classifica, la domenica in campionato?
    Intanto, tra sette giorni, verrà a Lucera la Salvemini Manfredonia, diretta concorrente nella lotta per non retrocedere.  
    Sunday Radio

    Campionato di Seconda Categoria, Girone A

    Risultati della XVII Giornata
    Atletico Foggia - Sport Lucera 5-1
    Bella Vita Puglia - Atletico Orta Nova 0-0
    Cagnano Varano - Stornarella 1-3
    Ischitella - Carpino Calcio 0-1  
    Salvemini Manfredonia - Sanctum Nicandrum Manfredonia 3-3
    Troia - Don Uva Calcio 1971 1-0
    Riposo: San Giovanni Rotondo
     
    Classifica
    Stornarella 34
    Sanctum Nicandrum Manfredonia 33
    Atletico Orta Nova 30
    Don Uva Calcio 1971 29
    Bella Vita Puglia 24 (-1)
    Carpino Calcio 21
    San Giovanni Rotondo 19
    Cagnano Varano 17
    Troia 17
    Sport Lucera 15
    Salvemini Manfredonia 15
    Atletico Foggia 15
    Ischitella 13

  • La sala del Circolo Unione di Lucera in Piazza Duomo ospita il Trio d?inCanto per il secondo appuntamento di Risonanze
    Il 19 FEBBRAIO ore 19.00 presso la storica Sala del Circolo Unione di Lucera in Piazza Duomo secondo appuntamento per la V Stagione Concertistica 2017 dell’Associazione musicale-culturale Risonanze
    Protagonisti con “Il sogno: capolavori e gioielli dimenticati dal Barocco al Romanticismo” il Trio forlivese d’inCanto: Francesco Toso (baritono), Yuri Ciccarese (flauti), Carlos Morejano (pianoforte).
    Opera e non solo. I programmi proposti saranno molto vari ed interessanti: spazieranno dal jazz alla classica, con un’attenzione particolare alle compositrici romantiche e a pagine musicali solitamente poco eseguite. Ingresso libero.
     
    Prossimo appuntamento il 19 MARZO ore 19.00 con “La musica è donna” e Aura Trio: Simona Foglietta (violino), Maria Antonietta Gramegna (violoncello), Anna Rosaria Valanzuolo (pianoforte).

  • Auguri a Marco, neolaureato
    Auguri a Marco Lepore per aver conseguito, con il massimo della votazione e la lode accademica, la laurea magistrale in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Siena il 16 Febbraio. Congratulazioni ed auguri di vero cuore dai genitori e dal fratello, dagli zii e dalle cugine.
    Siamo orgogliosi di te! 

  • Vangelo della Domenica: ?ma io vi dico, siate perfetti come il Padre vostro?

    VII domenica per Annum anno A – “ma io vi dico, siate perfetti come il Padre vostro”
    Oggi ancora, in maniera forte e impegnativa, Gesù continua con i suoi insegnamenti  a provocare la nostra fede. Alle indicazioni e ai comandamenti che Dio offre al suo popolo per condurlo sulla via della santità  - comandamenti spesso appesantiti da leggi umane -  Gesù aggiunge la pienezza dell’amore. “Vi è stato detto…ma io vi dico….” ! Gesù chiede di “migliorare”, anzi direi meglio “stravolgere”, il modo umano di amare, per imitare quello di Dio.
    Anche in questa domenica Gesù ci chiede la “misura alta dell’amore”. Sembra chiederci ancora troppo! Ci chiede di non opporci al malvagio; di fare di più di quello che ci viene chiesto e che umanamente è già tanto; di amare i nemici riconoscendoci tutti figli dello stesso Padre; e di cercare la perfezione imitando quella del padre dei cieli. Continua Gesù a chiederci di vivere uno stile alquanto diverso da quello che in pratica ci propone il mondo. Siamo spesso abituati a sentire (o subire) le “contro beatitudini” del mondo: sii furbo, fatti gli affari tuoi, approfitta degli altri, non lasciare mai il passo agli altri, se stai bene tu degli altri non te ne infischiare.
    Oggi Gesù ci chiede di accogliere il suo invito “ma io vi dico” amate, amate, amate! La via della santità tracciata da Mosè nella prima lettura raggiunge anche noi. La santità di Dio, proposta al popolo dell’Antica Alleanza, ci abita dal giorno del nostro Battesimo. Questa santità che ci chiede di andare contro la logica di “questo mondo” deve trovarci disponibili e soprattutto capaci di viverla secondo le modalità che Gesù ci offre nel brano evangelico. Gesù ci chiede di aiutare chiunque ha bisogno di noi; di perdonare e di comprendere; di ascoltare sempre chi ci chiede aiuto. Certe volte sentiamo che è difficile ubbidirgli, però posso assicurarvi che ne vale la pena. Quando seminiamo il bene attorno a noi e mettiamo l’amore nelle cose che facciamo  - specialmente quando lo facciamo con coloro che (umanamente) non lo meritano -   allora siamo più sereni e la vita ci sorride. L’amore ci rende sereni...il male e il risentimento ci tolgono il sorriso…

    Don Luigi Tommasone
    www.parrocchiasangiacomo.org


  • Scossa di terremoto con epicentro a 1 km da Lucera
    Lucera 18 febbraio 2017 - Scossa di terremoto avvertita distintamente a Lucera e provincia di Foggia alla mezzanotte circa della notte del 17 febbraio. Un boato ha svegliato parte della cittadinanza lucerina, che ha avvertito distintamente il rumore. Il terremoto, localizzato da Sala Sismica INGV-Roma, di magnitudo ML 2.2 è stato registrato nella provincia di Foggia alle ore 23:57:55 (UTC +01:00) ora italiana del 17-02-2017 con coordinate geografiche (lat, lon) 41.52, 15.33 ad una profondità di 8 km.
    Secondo i dati dell'INGV tra i Comuni entro 20 km dall'epicentro vi è proprio Lucera, ad un solo km di distanza dall'epicentro.

    Comuni entro 20 km dall'epicentro
    Le distanze sono calcolate in base alle coordinate geografiche del Municipio (Istat 2011).
    Comune Provincia Distanza (km) Popolazione Cumulata Popolazione
    Lucera FG 1 34333 34333
    Pietramontecorvino FG 17 2745 37078
    Troia FG 17 7330 44408
    Biccari FG 17 2872 47280
    Volturino FG 18 1781 49061
    Motta Montecorvino FG 18 768 49829
    Foggia FG 19 147036 196865
    Castelnuovo della Daunia FG 19 1557 198422
    San Severo FG 19 54906 253328
    Alberona FG 20 1002 254330
    Torremaggiore FG 20 17365 271695
     

  • Prorogata la chiusura della scuola media Manzoni, l'attività didattica sarà sospesa fino a lunedì 20 febbraio.
    Con ordinanza n.29 del 17/02/2017 disposta dal Sindaco Antonio Tutolo, è stata prorogata la chiusura della scuola media Manzoni per completare l’esecuzione dei saggi previsti nell’ordinanza del 15/02/2017 e, pertanto, l’attività didattica sarà sospesa fino a lunedì 20 febbraio.

    In data odierna il Sindaco, la sottoscritta Carolina Favilla, assessore alla Pubblica Istruzione, e la Dirigente scolastica Anna Maria Iorio, hanno incontrato una rappresentanza dei genitori degli studenti e del corpo docenti per illustrare quanto riscontrato e per decidere, in comune accordo, di spostare l’attività didattica presso un altro istituto, al fine di garantire il regolare proseguimento delle lezioni, nel rispetto delle basilari norme di sicurezza. In seguito al costruttivo confronto è emersa l’unanime volontà di individuare una temporanea nuova sede scolastica per lo svolgimento delle lezioni.

    Tale sede è stata indicata nell’Istituto Tecnico Economico e Tecnologico (I.T.E.T.), grazie anche all’immediata disponibilità manifestata dal Dirigente scolastico Pasquale Trivisonne, seppure questa soluzione preveda piccoli interventi di manutenzione ordinaria. Nel breve periodo in cui questi lavori verranno realizzati e nell'attesa del formale nullaosta da parte della provincia, gli studenti svolgeranno la loro normale attività didattica nelle ore pomeridiane presso le aule dell’Istituto scolastico “Lombardo Radice”.
     
    Ci preme ringraziare il corpo docenti, ma soprattutto i genitori degli alunni per aver inteso la reale portata della circostanza e aver mostrato massima comprensione, disponibilità e spirito di collaborazione. Ringraziamo inoltre per l'immediata disponibilità e la fattiva cooperazione sia la Dirigente scolastica Prof.ssa Bianco Annamaria, che il Presidente della Provincia, avvocato Francesco Miglio.
     
    Assessore alla Pubblica Istruzione
    Carolina Favilla

  • Meteo Weekend: veloce peggioramento con calo termico, ma sarà breve

    PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SUL METEO DELLA PROVINCIA DI FOGGIA, SEGUI IL SITO: http://www.meteotavoliere.altervista.org/ 
     
    SITUAZIONE:
    Nel corso di questo fine settimana assisteremo il verificarsi di un veloce peggioramento, dovuto al passaggio di una veloce perturbazione da nord-est. Tale perturbazione porterà con se aria più fredda settentrionale, che causerà un lieve calo delle temperature e l’arrivo di locali rovesci specie nella giornata di sabato. Da domenica invece ecco che le condizioni meteo tenderanno nuovamente a stabilizzarsi per via di un nuovo rialzo della pressione atmosferica, che condizionerà il tempo anche nel corso della prossima settimana.

    PREVISIONI IN DETTAGLIO PER SABATO 18 E DOMENICA 19 FEBBRAIO 2017 VALIDE PER IL FOGGIANO:

    SABATO 18/02/2017: Nel corso della mattinata si avrà un lieve aumento della copertura nuvolosa, con rovesci in arrivo specie nella tarda mattinata. Nel pomeriggio ancora rovesci alternati a schiarite, più probabili sul settore garganico, ma in graduale attenuazione. In serata nubi e schiarite con residui piovaschi, più probabili sul Gargano. Le temperature, in lieve calo, oscilleranno tra: 14°C e 5°C in pianura, 10°C e 2°C sui rilievi, 12°C e 9°C sulle coste. I venti soffieranno da moderati da sud-ovest in mattinata a moderati da nord-ovest nel pomeriggio e nella serata.

    DOMENICA 19/02/2017: Al mattino cielo generalmente poco nuvoloso, con schiarite molto ampie e pochi addensamenti. Nel corso del pomeriggio cielo tendente a sereno con scarsi addensamenti rilevanti previsti. In serata cielo sereno con qualche timido addensamento possibile solo sul settore garganico. Le temperature, in calo, oscilleranno tra: 11°C e 4°C in pianura, 8°C e 0°C sui rilievi, 11°C e 8°C sulle coste. I venti soffieranno da moderati a deboli da nord-ovest.


    di Anthony Di Gioia

  • Droga, usura ed estorsioni: Sentenza-ribaltone per 5 lucerini
    Si chiude con un sostanziale ribaltamento il procedimento penale che vedeva imputati cinque lucerini, che nel 2009 furono tratti in arresto dalla allora Procura di Lucera, per i reati di droga, usura ed estorsione.
    Due filoni di inchiesta che portarono a smascherare un presunto giro di droga nei quali erano coinvolti Ricci Daniele, Ricci Luigi difesi dall’Avv. Michele dell’Aquila e Pratichizzo Michele assistito dall’Avv. Giacomo Grasso, nonché un giro d’usura con tassi di interesse pari al 100 % per i quali rispondevano i coniugi Ricci Luciano e Maria Assunta De Palma difesi dall’Avv. Marco Biscotti.
    Nonostante le pesanti richieste di pena da parte della Procura della Repubblica, il Tribunale di Foggia, dopo sette anni, ha messo la parola fine a questa storia accogliendo la tesi dei difensori e dichiarando provato solo un singolo episodio di spaccio a carico di Ricci Daniele, per il resto mandando assolti il resto degli imputati. Particolare soddisfazione è stata espressa da parte del legale dei coniugi Ricci, Avv. Marco Biscotti, che sentito telefonicamente da noi, si è dichiarato confortato dal fatto che, se pure a distanza di anni la verità dei fatti sia finalmente emersa a testimonianza del fatto che il cittadino si deve sentire garantito nelle aule di giustizia. 
     

    leggi l'articolo correlato


  • L?attore Luca Varone ospite del Convitto Bonghi di Lucera. La lingua italiana alla deriva con l?avvento della comunicazione dei social network
    Venerdì 17 febbraio 2017 nell’Aula Magna “Mariani” dell’IPIA in Viale Dante, il talentuoso, poliedrico e versatile attore Luca Varone incontrerà gli studenti del Convitto Nazionale “R. Bonghi”.

    L’attore dialogherà con gli studenti sulle tematiche della lingua italiana e sulle incursioni dei social network nella comunicazione.
    Gli adolescenti, abituati ad una comunicazione e ad una scrittura veloce e senza regole grammaticali, sanno ancora scrivere? E sanno parlare? Facebook ha davvero stravolto le regole linguistiche?  
    L’intento dell’incontro è quello di far riflettere gli studenti sull’attuale deriva linguistica e sul conformismo dei giovani, che dopo essersi affermato nel mondo della moda, si è esteso anche al modo di parlare e di scrivere.     
    - Non so se internet danneggi la lingua. Se i giovani praticano soltanto la scrittura sul web e se non imparano a differenziare le diverse situazioni comunicative, scriveranno sempre come se fossero in chat - afferma la dirigente del Convitto Nazionale statale “R. Bonghi”, prof.ssa Annamaria Bianco. 
     
    L’Incontro con l’attore Luca Varone proseguirà, inoltre, il prossimo 4 aprile 2017 con lo spettacolo dal titolo “Xché con la X?”, in cui l’attore narra le disavventure di una malcapitata ed esilarante professoressa che rimane tramortita perché alle prese con alunni dal linguaggio antropologicamente mutato, ovvero una “neolingua” sincopata, mutuata da Facebook, fatta di allitterazioni, numeri, consonanti.
     
    LUCA VARONE
    Attore, autore e regista teatrale. Pompeiano di nascita, dopo gli studi universitari, si trasferisce negli Stati Uniti per studiare il metodo Strasberg, e per approfondire la recitazione in lingua inglese. Dopo l’esperienza pluriennale di avanspettacolo e varietà in giro per l’Italia, arriva al teatro passando per la Lamda (Academy of Art) di Londra e giungere poi all’Accademia Internazionale di Arte drammatica di Roma Link Academy.
    Viene scritturato in molteplici spettacoli diretti da diversi registi teatrali come il Musical Maria di Nazareth” di Stelvio Cipriani “il Decameron” di Luttazzi, “La tragedia greca” di Aurelio Gatti , L’Odissea al Napoli Teatro Festival di Tato Russo “il Dr. Jekyll”di Giancarlo Sepe al fianco di Alessandro Benvenuti, le gemelle Kessler e Rosalinda Celentano.
    Successivamente a Roma fonda la Klimax, compagnia teatrale di avanguardia per la quale scrive e dirige diverse pièce teatrali distribuite nei circuiti teatrali nazionali. Attraverso il Teatro Stabile di Trieste collaborerà con Tosca D’Aquino e Maurizio Casagrande con lo spettacolo “Il prigioniero della seconda strada” e successivamente con il padre,il Maestro Antonio Casagrande ne “L’uomo dal fiore in bocca” di Pirandello.
    Al cinema entra nel cast della serie Gomorra 2 con il ruolo Sergio Sky e viene diretto dai registi Stefano Sollima, Francesca Comecini e Claudio Cupellini.
    Reduce, da pochi giorni, dal termine delle riprese della serie Gomorra 3, sempre nel ruolo di Sergio Sky.                                                                                             

  • Arrestate quattro persone mentre tentano di svaligiare un kebab a Foggia
    Questo il bilancio di mirati controlli effettuati nel quartiere ferrovia dove, al fine di contrastare il degrado della zona, segnato da reati predatori compiuti prevalentemente  da cittadini extracomunitari, vengono espressi sul territorio specifici servizi esterni rafforzati, prevalentemente negli orari notturni in cui si registrano i furti presso gli esercizi commerciali.

    Nella notte di lunedì una telefonata giunta alla Centrale Operativa del 112 aveva segnalato quattro individui intenti ad armeggiare nei pressi di un  negozio di kebab sito in via Piave. Immediatamente sono state inviate sul posto due pattuglie del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia cittadina, che hanno individuato e  arrestato in flagranza di reato ABAS Simbad, di Foggia classe '95, TERMAKU Ardit, albanese classe '91, BOCEANU Marian Bogdan, rumeno classe '96, e un minorenne, di appena 16 anni.

    I quattro, dopo aver sfondato la vetrata d’ingresso del locale e forzato la serratura, sono stati pizzicati mentre erano ancora intenti ad asportare tutto quanto si potesse arraffare, compreso il fondo cassa. In un borsone era già stata riposta parte della refurtiva, mentre addosso a uno dei quattro è stato recuperato il contante. Il tutto è stato successivamente restituito al proprietario. 

  • Carnevale di Apricena, una locandina ricca di appuntamenti e due treni speciali di FerGargano da e per Foggia e San Severo
    Due treni speciali di Ferrovie del Gargano per raggiungere Apricena e vivere la quinta edizione del “Carnevale Apricenese”, organizzato dal Comune di Apricena in collaborazione con l’Associazione “Movidaunia” e l’Associazione “La città che vogliamo”, ormai diventata un appuntamento fisso per il territorio dell’Alto Tavoliere. Due le giornate in cui sfileranno i classici carri allegorici, domenica 26 febbraio e domenica 5 marzo 2017 con il seguente tema “U pèp’, u rè’ e chi n’te’ nènt’”. Sempre il 5 marzo, animerà la serata il dj Roberto Ferrari, dal 1989  conduttore radiofonico a Radio Deejay. Noto soprattutto come conduttore di “Ciao Belli” (e di “Sciambola!”, il programma che ne prese il posto dal 2006 al 2008), insieme ad Albertino e dj Angelo
    Ed è in queste date che le FerGargano metteranno a disposizione due treni speciali, uno per il viaggio di andata e uno per il viaggio di ritorno, per coloro che parteciperanno alla manifestazione. La partenza è prevista da Foggia alle ore 14.11 (San Severo ore 14.36) con rientro da Apricena alle ore 20.49 (San Severo ore 21.04 e arrivo a Foggia alle ore 21.26). In più chi viene da Foggia e San Severo, con lo stesso biglietto del treno, potrà utilizzare anche i bus urbani. Quanto basta per “parcheggiare lo stress” e tuffarsi nell’allegria di maschere e coriandoli. I biglietti possono essere acquistati presso le rivendite di FerGargano. Per info chiamare lo 0882228960.
    Un viaggio davvero speciale: a bordo del treno, attraverso l’iniziativa “Quattro chiacchiere in viaggio”, sarà possibile degustare le classiche chiacchiere di Carnevale. Insomma, una ghiotta occasione per vivere una festa come nelle tradizioni delle nostre comunità. Nella giornata del 25 marzo la partenza dei carri è fissata alle ore 15 in via Togliatti, mentre la domenica successiva la sfilata prenderà il via dal piazzale antistante la villa comunale sempre alla stessa ora. Previsto anche un servizio navetta che collegherà i visitatori dallo scalo ferroviario della stazione di Apricena ai rispettivi punti di partenza delle sfilate per consentire il deflusso di quanti si recheranno al Carnevale della “città della MadrePietra”.
    «Una sinergia importante – ricorda Anna Maria Torelli, assessore alla cultura del Comune di Apricena – perché il territorio possa aprire le porte alla ospitalità rivivendo i riti carnascialeschi che, per le nostre comunità, sono state sempre motivo di grande richiamo. L’Amministrazione Comunale, con il sostegno di “Movidaunia”, ha approntato un calendario con tanti momenti di animazione e attrazione, capaci di soddisfare le esigenze di tutti. Un impegno che ci vede sempre più coinvolti, tant’è che, insieme al sindaco Antonio Potenza e all’intera giunta municipale, abbiamo ritenuto opportuno concedere un immobile comunale in comodato gratuito all’Associazione “Movidaunia” affinché diventi laboratorio per la realizzazione dei carri allegorici. Una ospitalità che sarà ancora più ricca grazie anche al sostegno e alla collaborazione delle Ferrovie del Gargano che hanno organizzato due treni speciali per chi viene da Foggia e San Severo. Un ulteriore tassello per migliorare l’offerta del territorio facendo sinergia».  
    Evento che, quest’anno, ha un nuovo partner nelle FerGargano. «Ancora una volta – commenta il dott. Vincenzo Germano, direttore generale delle Ferrovie del Gargano – ci siamo integrati con il territorio di cui ci sentiamo co-protagonisti. Apricena è una delle realtà più giovani per i nostri servizi ma da subito è divenuta fondamentale nello sviluppo della rete FdG e del sistema trasporti in generale. Da qui la decisione di organizzare due treni speciali che permettano ai visitatori e alle loro famiglie di vivere questo appuntamento, convinti anche che un’azienda di trasporto debba fare sistema pure in questi momenti. Una collaborazione resa ancora più facile dalla particolare energia che pervade le associazioni organizzatrici».

    «E’ un coinvolgimento a 360° di associazioni, cittadini, scuole e attività commerciali che sotto l’egida del Comune di Apricena e con la nostra esperienza organizzativa – aggiungono da Movidaunia” - oggi annovera il primo successo a livello di pubblico nel comprensorio apricenese a parte le festività di ordine religioso. Quest’anno le collaborazioni importanti non mancano, come Ferrovie del Gargano che ha reso disponibile un treno dedicato. Lo spirito di aggregazione è l’obbiettivo principale di Movidaunia che, con questo evento, mira ad avvicinare sempre più la comunità alle attività sociali e culturali del nostro paese».
    Tante novità e sorprese, la mostra fotografica nel centro storico grazie alla disponibilità della Tasca di Apricena e il galà in maschera organizzato dal Centro anziani “Pertini”. Un esempio di partecipazione disinteressata, di crescita territoriale che porta Apricena alla ribalta nella nostra provincia. Negli ultimi tre anni c’è stato un grande incremento di presenze dai paesi limitrofi grazie alla comunicazione patrocinata dall’amministrazione su tutto il territorio. Non vogliamo svelarvi tutto, perciò vi invitiamo a partecipare, in costume ovviamente.

  • Chiusura temporanea del plesso scolastico 'A. Manzoni' Lucera dal 16 al 18 febbraio
    Nel corso dei lavori attualmente in fase di esecuzione, volti al miglioramento e all’adeguamento strutturale dell’edificio scolastico “A. Manzoni” e finanziati con fondi - Accordo Programma Quadro - Settore Istruzione - Delibere CIPE n.79/2012 e n.92/2012, sono state riscontrate anomalie nella esecuzione di tracce per il collocamento di alcuni impianti tecnologici, che in taluni casi interessano gli elementi strutturali.

    Come noto i lavori in corso riguardano soltanto una parte dell’edificio, peraltro strutturalmente indipendente dal resto del plesso, pertanto, al fine di verificare la sussistenza di situazioni simili a quelle registrate ed eventualmente prevedere una variante in corso d’opera dei lavori in questione per estenderli anche alle altre parti dell’edificio, si rende necessario procedere ad opportuni sondaggi anche sulle altre parti della struttura, al fine di quantificarne l’entità. L’esecuzione di detti sondaggi, che prevedono la parziale rimozione dell’intonaco nelle aree oggetto di indagine, non è compatibile con la normale attività didattica a causa della emissione di polveri e rumori, di conseguenza è necessario sospendere l’attività didattica dal giorno Giovedì 16 febbraio a Sabato 18 febbraio.

    Il Sindaco

  • Se sai dire TI VOGLIO BENE? nota e poesia sulla festa degli innamorati da Pasquale Zolla
    San Valentino è la tua festa
    Ti voglio bene: tre parole per dire a chi ti sta vicino quale grande ricchezza lei (o lui) è per te; una ricchezza fatta senza una parola, senza un cenno, ma anche con uno sguardo; tre parole  per dire che è tua amica (amico) e che è un bene che mai verrà meno nel tempo.
    Nel giorno di San Valentino non aver paura di dire con lo sguardo e con la parola a chi ti sta vicino: TI VOGLIO BENE!

    Amà nu brellòkke d’u cile
    Nu brellòkke d’u cile ka éje?
    ‘Na prumèsse éje ciuciunjate
    ò’ skurde! È a tè, bèllassaje
    brellòkke d’u cile a mè ‘vvecine,
    ògge, p’a fèste d’i ‘nnammurate,
    dì te déve: Te vògghje béne!
    Si u kòre mìje éje akkume
    a ‘na surgime nda tèrre arze,
    n’areve fjurute nda nu terréne
    sarvagge, ne nze éje sekkate
    è arrumase éje dinde a mè
    nu punde arrapirte a’ grazje,
    ìje u déve sckitte a tè. A tè
    ka haje fatte chjù de kuande
    kuarzìjeze féde have fatte
    pe me rènne chjùmmègghje, è cchjù
    de kuande kuarzìjeze destine
    have fatte pe kundènde me rènne.
    Te vògghje béne ne nzule pe kuille
    ka sì, ma pe kuille ka sònghe ìje
    kuanne ke te stènghe. Nu kraje
    sèmbe ce stace è u kambà sèmbe
    n’ata uppurtunetà ce dace
    pe fà bòne i kòse, ma si sbagghje
    è ògge éje tuttekuille ka
    m’arrumane, me pjaciarrìje
    è kuattevinde te dì: Te Vògghje
    Béne è mmaje te skurdarragghje!
     
    Amare una stella
    Cos’è una stella?
    È una promessa sussurrata
    alla notte! E a Te, bellissima
    stella al mio fianco,
    oggi, festa degli innamorati
    ti voglio dire: Ti voglio bene!
    Se il mio cuore è come
    una sorgente in un deserto,
    un albero fiorito in un terreno
    selvaggio, non si è inaridito
    e rimasto è in me
    un punto accessibile alla grazia,
    lo devo solo a te. A te
    che hai fatto più di quanto
    ha fatto qualsiasi fede
    per rendermi migliore, e più
    di quanto qualsiasi destino
    ha fatto per rendermi felice.
    Ti voglio bene non solo per quello
    che sei, ma per quello che sono io
    quando ti sono vicino. Un domani
    sempre c’è e la vita sempre
    un’altra opportunità ci dà
    per far bene le cose, ma se sbaglio
    e oggi è tutto ciò che
    mi resta, mi piacerebbe
    a squarciagola dirti: Ti Voglio
    Bene è mai ti scorderò!

    PASQUALE ZOLLA

  • A Lucera dagli Usa il Quartetto Altius. Terzo appuntamento di 'Incontrarsi in suoni opposti', sabato 18 febbraio
    Il Quartetto Altius a Lucera nel terzo appuntamento di “Incontrarsi in suoni opposti”. Sabato 18 febbraio, alle 20, in sala Paisiello un gruppo di giovani musicisti  che sta rapidamente conquistando una considerazione internazionale grazie alle sue affascinanti interpretazioni
     
    Lucera, 14-2-2017. Il terzo appuntamento di “Incontrarsi in suoni opposti”, XXXIV stagione concertistica degli Amici della musica di Lucera, avrà per protagonista un giovane e in ascesa gruppo americano. Si tratta del Quartetto Altius, costituitosi nel 2011 nella Southern Methodist University – Meadows School of the Arts di Dallas, attualmente vincitore di borsa di studio come quartetto residente alla University of Colorado-Boulder dove si sta formando sotto la guida del Quartetto Takács.
    I suoi componenti, Andrew Giordano (violino), Andrew Krimm (violino), Joshua Ulrich (viola) e Zachary Reaves (violoncello) hanno scelto per il nome del quartetto un superlativo derivato dal motto latino “Citius, Altius, Fortius”.
    «L’ensemble è stato definito “ricco e affascinante” dal prestigioso blog “I care if you listen” – spiega Elvira Calabria, presidentessa degli Amici della musica - e sta rapidamente conquistando una considerazione internazionale grazie alle sue affascinanti interpretazioni. Il quartetto ha vinto numerosi premi in prestigiosi concorsi e svolge un’intensa attività concertistica negli Stati Uniti, dove si è esibito alla Carnegie Hall, al Chamber Music Cincinnati, al Great Lakes Chamber Festival e al Fayetteville Chamber Festival».
     
    Sabato 18 febbraio, alle 20, nella sala concerti “Paisiello” (Via Bozzini, 8) proporrà un programma dai contrasti quanto mai accesi: si passerà dall’eleganza piena di umorismo dei divertimenti di Haydn in puro stile tardo settecentesco alla drammaticità intensa del primo linguaggio novecentesco ancora influenzato dal folklore ungherese ma anche dalla tragicità del secondo conflitto mondiale di Ligeti. Si chiuderà con la romantica intensità di Mendelssohn in una delle sue pagine più nobili e felici, il Quartetto op.13 in cui la felicità melodica del grande artista tedesco si lega ad un perfetto equilibrio formale ed ad una misura esemplare sia nel “suonare” il dolore più intimo e la gioia più aperta.
     
    «I giovani americani fanno tappa a Lucera prima di debuttare a Vienna – annuncia Francesco Mastromatteo, direttore artistico della Paisiello - e non potrebbero farci regalo più gradito; la loro carica espressiva e l’esuberanza e profondità interprestativa per cui si stanno segnalando nel panorama concertistico americano conquisterà senza alcun dubbio il pubblico di Capitanata».
     
    La XXXIV stagione è realizzata con il contributo della Regione Puglia – Sezione Economia della cultura e grazie alla generosità della Fondazione Musicalia della Fondazione Siniscalco Ceci di Foggia.
     
    Associazione Amici della Musica “Giovanni Paisiello”
    Via Bozzini, 8 (vicinanze Piazza Duomo) – Lucera (Foggia)
    tel. 0881 542027 – 328 4064980
    e-mail: info@amicimusicapaisiello.com
    sito web: www.amicimusicapaisiello.com - Facebook: Amicidellamusicapaisiello
     
     
    PROGRAMMA
    18 Febbraio
     
    Quartetto Altius
    Andrew Giordano, violino
    Andrew Krimm, violino
    Joshua Ulrich, viola
    Zachary Reaves, violoncello
     
     
    F.J. Haydn (1732-1809) -                               Divertimento in C major, Op. 20 No. 2
                                                                           Moderato
                                                                           Capriccio - Adagio
                                                                           Menuetto - Allegretto
                                                                           Fuga - Allegro
    G. Ligeti (1923-2006) -                                   String Quartet No. 1 "Metamorphoses nocturnes"
                                      
                                                     ------
    F. Schubert (1797 – 1828) -                           Quartettsatz
    F. B. Mendelssohn (1809-1847) –                 Quartetto n.2  Op. 13
                                                                           Adagio - Allegro vivace
                                                                           Adagio non lento
                                                                           Intermezzo: Allegretto con moto
                                                                           Presto – Adagio non lento
     
     
    Curriculum
     
    Il Quartetto Altius, che deriva il suo nome dal motto latino “Citius, Altius, Fortius” è stato definito “ricco e affascinante” dal prestigioso blog “I care if you listen” e sta rapidamente conquistando una considerazione internazionale grazie alle sue affascinanti interpretazioni.
    Il quartetto ha vinto numerosi premi in prestigiosi concorsi quali Alice and Eleanore Schoenfeld International Competition 2016,  Fischoff National Chamber Music Competition 2014, Coltman Chamber Music Competition 2014, Plowman Chamber Music Competition 2013.
    Costituitosi nel 2011 presso la Southern Methodist University – Meadows School of the Arts di Dallas, Altius è attualmente vincitore di borsa di studio come quartetto residente presso la University of Colorado-Boulder dove si sta formando sotto la guida del Quartetto Takács.
    Svolge un’intensa attività concertistica negli USA e si è esibito a Carnegie Hall, Chamber Music Cincinnati, Great Lakes Chamber Festival, Fayetteville Chamber Festival.
    Il quartetto ha studiato a Southern Methodist University sotto la guida di Emanuel Borok, Andres Diaz, Matt Albert e ha seguito master class con i quartetti Emerson, Mirò. Kronos e Shangai.
    Ha inoltre collaborato con artisti celebri quail Andres Diaz, Bion Tsang, Peter Nagy, Geraldine Walther.
    Infine il quartetto Altius si adopera attivamente per diffondere la musica classica, attraverso esecuzioni e master class, ovunque sia possibile anche in luoghi non convenzionali e svolge un’intensa attività di insegnamento e diffusione della cultura cameristica in Colorado dove collabora con il Mountains Conservatory di Durango.

  • Sport Lucera sconfitto dal Bella Vita Puglia e dagli errori dell'arbitro
    Lo Sport Lucera, superato in casa sul campo di San Pio X dal Bella Vita Puglia, incassa la terza sconfitta consecutiva e affonda sempre più in classifica; i biancocelesti nelle ultime 9 partite hanno messo insieme solo 2 punti, cambiando verso ad un cammino che in campionato era cominciato con tutt'altro rendimento. Ma, al di là dei demeriti, non si possono tacere i tanti torti arbitrali subiti; l'ultimo proprio questo pomeriggio, quando un direttore di gara distratto ha consentito agli avversari di siglare il goal del pareggio in nettissimo fuorigioco. Una "svista", così è stato definito il clamoroso errore dal commissario di campo, presente sugli spalti, che, però, ha innescato la rimonta del Bella Vita Puglia, nell'ultimo tratto di gara.

    Lo Sport Lucera ha iniziato bene il confronto, presidiando il campo con efficacia e arrivando con agio alla conclusione. De Paolis, al 6', si libera bene sulla sinistra e serve Russolillo che è pronto al tiro, la palla è deviata in angolo. Un minuto dopo, il numero 9 di De Masi, di testa, gira a sfiorare il palo. Il Bella Vita Puglia si fa vedere, al 10', con Nazario che manda di poco fuori dalla distanza. Al 12', una punizione di Disciglio è deviata con i piedi da Napoletano; mentre Russolillo, da centro area, servito da De Paolis, chiama ancora all'intervento non facile l'estremo ospite, il quale, al 25', vede la sua porta insidiata dal retropassaggio di un compagno che sfiora il palo. Solo un minuto dopo, però, Sciascia spara da destra un pallone a mezz'aria che Rubino mette in angolo. Il portiere di casa è abile anche al 35' a neutralizzare un forte tiro di Dell'Olio, a conclusione di una veloce ripartenza. Finale di tempo di marca ospite; meno brillante lo Sport Lucera, che, al 45', trema per un tiro ravvicinato che si alza oltre la traversa.

    La ripresa si apre con un tiro da fuori a mezz'aria di De Mare che Napoletano respinge. Dell'Olio, invece, al 2', sfiora l'incrocio con un tiro al volo da destra. Col passare dei minuti, il Bella Vita Puglia cresce e costringe i biancocelesti ad arretrare; tuttavia, nulla succede fino al 27', quando Russolillo crolla in area e l'arbitro non può fare a meno di indicare il dischetto, dal quale, al 28', De Paolis sigla il vantaggio della squadra di casa. La gioia dura poco anche stavolta e, al 31', Dell'Olio, su azione di contropiede, parte da nettissima posizione di fuorigioco, almeno tre metri più in là rispetto ai difensori avversari, e batte Rubino in uscita. Le proteste non servono a niente; l'arbitro è irremovibile. Nei minuti seguenti, De Masi effettua due sostituzioni; De Mare, al 44', su punizione, costringe Napoletano a volare per mandare la palla oltre la traversa; De Paolis, di testa e in torsione, al 46', sfiora il secondo palo; ma è il Bella Vita Puglia che scheggia la traversa con Lanotte, al 47'.
    Tutti aspettano il triplice fischio del direttore di gara giunto da Barletta, che lascia correre il gioco fino al 49', quando, con uno Sport Lucera ormai poco lucido e confusionario in difesa, la squadra di Bisceglie perviene alla rete della vittoria con De Feudis, che trova il varco giusto per battere Rubino. Subito dopo l'urlo dei giocatori in maglia gialla, tutti negli spogliatoi.

    Domenica, 19 febbraio, trasferta sul campo dell'Atletico Foggia.
     
    Campionato di Seconda Categoria, Girone A

    Risultati della XVI Giornata
     Atletico Orta Nova - San Giovanni R. 3-2
     Carpino - Salvemini Manfredonia 1-0
     Don Uva Calcio 1971 - Ischitella 1-0
     Sport Lucera - Bella Vita Puglia 2-1
     Stornarella - Troia 2-0
     Sanctum Nicandrum - Atletico Foggia 5-1
     Riposo: Cagnano Varano

    Classifica
     Sanctum Nicandrum Manfredonia 32
     Stornarella 31
     Atletico Orta Nova 29
     Don Uva Calcio 1971 29
     Bella Vita Puglia 23 (-1)
     San Giovanni Rotondo 19
     Carpino 18
     Cagnano Varano 17
     Sport Lucera 15
     Salvemini Manfredonia 14
     Troia 14
     Ischitella 13
     Atletico Foggia 12

  • Nasce il Cisadep, coordinamento di comitati per tutelare e difendere il diritto alla Salute in zone disagiate e periferiche del Paese
    Riceviamo e pubblichiamo il documento 'Richieste per la tutela della salute nelle aree disagiate' inviato con PEC al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio, al Ministro della Salute, al Ministro dell'Economia e a tutti i dipartimenti/commissioni indicati nell'allegato documento 'CISADeP Lettera di accompagnamento' PEC, con la quale si chiede anche un incontro al Presidente della Repubblica e al Ministro della Salute per i gravi problemi della sanità nelle aree disagiate.
    Oltre ai sopracitati, i due documenti, sono stati inviati anche a tutti i Presidenti delle Regioni, agli Assessori alla Sanità, ai Consiglieri Regionali, ai Deputati, ai Senatori e a tutti i Sindaci delle aree disagiate, montane e insulari d'Italia, essendo un problema quello della sanità nelle aree disagiate che le riguarda tutte.


    Illustrissimo Presidente Mattarella,

    Egregio Presidente del Consiglio,
    Egregi Ministri,
     
    il Cisadep è un coordinamento di comitati nati spontaneamemente in varie regioni d’Italia per tutelare e difendere il diritto alla Salute in zone disagiate e periferiche del Paese. 
    Siamo abitanti dell’Italia minore, delle zone interne e rurali, delle piccole isole e delle zone montane, delle periferie delle aree metropolitane. Siamo stati i primi a soffrire, in questi anni, i tagli alla Sanità e gli accentramenti dei servizi nei capoluoghi, distanti chilometri dai nostri fragili territori. 
    Ci siamo resi conto che ciò che avveniva nel nostro piccolo o medio Comune e nel nostro ospedale di riferimento, in realtà  stava  accadendo ovunque in Italia. Abbiamo  deciso quindi  di  unirci  per  rivolgerci  alla  politica  regionale e nazione e chiedere con urgenza una nuova riflessione  inerente l’organizzazione, la programmazione, la gestione economica della  Sanità  da  parte  delle  Regioni  in  merito alle Aree Particolarmente  Disagiate, per  assicurare pienamente, in  questi  territori  svantaggiati in  tutta la Repubblica, il  Diritto alla Salute  sancito  dall’art.  32  della Costituzione, con pari condizioni di accesso e con uguaglianza, equità ed universalità. 
    Il sisma dello scorso anno in  centro Italia ha dimostrato  quanto  siano  delicate  le  nostre realtà e quanta cura sia necessaria per far sì che questa preziosa parte d’Italia non venga abbandonata. Tagliare servizi nelle aree disagiate e periferiche significa condannarle al declino e noi ci auguriamo che la politica acquisisca una nuova sensibilità affinché 
    si occupi con un piano programmatico e di sistema per invertire questa dolorosa tendenza. 
    In allegato troverete il nostro documento  programmatico che  approfondisce  nel  dettaglio  le  nostre  proposte  e richieste.
    Saremmo lieti di presentare personalmente le nostre istanze al Ministro Lorenzin augurandoci che voglia incontrarci per ascoltare la nostra voce.
    Restiamo quindi in attesa di riscontro, fiduciosi nella Vostra attenzione. 

    Con ossequi,
    Cisadep

    Visualizza Allegato Atto Costitutivo Cisadep

  • La coalizione PIAZZA PULITA Lucera in risposta al gruppo consiliare 'Progetto comune'
    Riceviamo e pubblichiamo

    Facendo seguito al comunicato stampa dei Consiglieri comunali Bizzarri e Dell'Osso sul decreto di nomina dei neo assessori Di Cesare e Favilla, che mette in dubbio la legittimità dell'operato di questa amministrazione, il sindaco Antonio Tutolo, la giunta e l'intero consiglio comunale di maggioranza ritengono opportuno chiarire alcuni aspetti a riguardo. Il 18 maggio 2014, ad undici giorni dall'esito del ballottaggio delle amministrative, Antonio Tutolo preannunciava la Giunta Comunale così come promesso in campagna elettorale, prevedendo la presenza di sette assessori: Di Battista, Di Croce, Miano, Abate, Barbaro, Triggiani e, in ultimo, la dott.ssa Daniela Marcone. Quanto previsto non fu realizzabile perché, come è noto a tutti, quest'ultima ritirò la sua disponibilità ad elezioni avvenute.

    Il Sindaco aveva, dunque, già compreso, ben prima che iniziasse il suo mandato, la necessità di avere sette assessori per gestire le numerose deleghe, ma si è ritrovato costretto ad avviare i lavori con una compagine rimaneggiata, nell'attesa di poter colmare, al momento opportuno, il vuoto lasciato dalla Marcone. A seguito delle dimissioni da assessore della dott.ssa Triggiani il Sindaco ha pensato, così, di reinserire, accanto al sostituto di quest'ultima, un nuovo assessore e di ridistribuire le deleghe, per riequilibrare i compiti e dare respiro agli altri membri della giunta e non, quindi, per assecondare pretese o quietare malumori, come si insinua. Sicuramente questa amministrazione può vantarsi, a dispetto di quanto asseriscono i due consiglieri, di aver davvero ottenuto un notevole risparmio non solo riducendo le sedute consiliari, a differenza di quanti in passato hanno fatto incetta di gettoni verbalizzando false ed inesistenti sedute di commissioni consiliari, ma anche rinunciando a qualsiasi tipo di rimborsi a cui, in realtà, si avrebbe diritto. E tutto questo davvero con l'unico obiettivo di migliorare le finanze pubbliche dopo anni di saccheggi, tant'è vero che è stato possibile risparmiare intorno ai 60.000 Euro di rimborsi spese e di centinaia di migliaia di euro di Commissioni Consiliari Permanenti.

    Consideriamo degno di nota l'improvviso interesse che soprattutto il consigliere Bizzarri mostra di avere per lo stato delle casse comunali, la città avrebbe di certo apprezzato se avesse avuto la stessa attenzione in passato, sia da consigliere comunale di maggioranza che, a maggior ragione, da vicesindaco. Ricordiamo inoltre che nel 2007 lo stesso consigliere Bizzarri fu nominato assessore con ben altri sette dall'ex sindaco Labbate. Qualcuno sollevò obiezioni all'epoca? Nella speranza che i consiglieri Bizzarri e Dell'Osso possano ritenersi soddisfatti almeno per la nomina del vicesindaco, avendone fatto un cavallo di battaglia della loro azione politica, auguriamo un buon lavoro a tutto il Consiglio comunale, auspicando una fattiva e seria collaborazione su tematiche di ben altro valore, per il bene e l'interesse dell'intera comunità.
     

  • Vangelo della Domenica: ?sono venuto per dare pieno compimento??

    VI domenica per Annum anno A – “sono venuto per dare pieno compimento…”
    Oggi la Parola di Dio che ascolteremo ci presenta una serie di insegnamenti di Gesù che vanno eseguiti e testimoniati. La sua Parola è sicura ed eterna; grande il rispetto - anche nelle parole - verso ogni “fratello”; impegno nella testimonianza dei suoi insegnamenti; purezza di sguardo verso la donna o l’uomo che non ti appartiene; nessun nostro senso deve “scandalizzarci” cioè “allontanarci dalla fede”; il tuo parlare sia chiaro e deciso.
    Gesù non è venuto ad abolire la legge, ma a portarla a compimento, a darle quel «di più» che la fa superare come legge e la fa accettare come scelta interiore. Infatti, è' nel cuore che si decide l'atteggiamento più vero e più radicale dell'uomo, è lì che bisogna portare l'attenzione e la scelta: questa è la superiore esigenza della legge, il «di più» con cui Cristo la porta a compimento e a perfezione.
    Fedeli alla sua Parola “che non passa”, vogliamo impegnarci a vivere coerentemente la nostra fede. Spesso pensiamo che non tocca mai a noi dare il buono esempio e impegnarci. Spesso noi cristiani pensiamo che l’impegno e il buono esempio tocca agli altri, lo pretendiamo dagli altri specialmente da quelli “che vanno sempre a messa” o che sono “impegnati” (preti, suore catechisti e devoti…). In questo modo, comodamente nascosti dietro alla “piccola” incoerenza degli altri evitiamo di impegnarci. E’ sempre facile chiedere agli altri di essere i migliori, e poiché qualche volta essi non lo sono, noi ci assolviamo e assolviamo il nostro disimpegno.
    Non basta non uccidere, bisogna non adirarsi.
    Non basta non commettere adulterio, bisogna non desiderare la donna degli altri.
    Non basta lavarsi le mani prima dei pasti, bisogna «purificare» l'interiore dell'uomo.
    Non basta erigere monumenti ai profeti, bisogna non farli tacere uccidendoli.
    Non basta dire: «Signore, Signore», ma bisogna « fare la volontà del Padre che è nei cieli». Non basta dire parole senza fine nella preghiera, bisogna aver fede nella bontà di Dio.
    Non basta il sacrificio, non serve a niente l'atto di culto e l'osservanza dei precetti minori se non si pongono al primo posto nella propria vita morale la giustizia, la misericordia e la fede.
    Allora, fratelli e sorelle, iniziando da me, chiediamo a Gesù l’aiuto della sua Grazia. Gesù ci chiede di impararci giorno per giorno a migliorare la nostra vita e il nostro stile, e convertendo i nostri limiti e le nostre debolezze camminare verso di Lui con la certezza che non ci mancherà mai la sua Grazia che rende possibile la nostra “conversione”. Coraggio con Gesù, sarà possibile tutto…anche essere migliori!

    Don Luigi Tommasone
    www.parrocchiasangiacomo.org


  • Lo Psicologo in Farmacia, a Lucera il servizio gratuito offerto dalla farmacia Franchino in collaborazione con la psicologa clinica, la Dott.ssa Ritucci Valentina Lucia
    L'iniziativa è organizzata dall’Ordine degli Psicologi della Puglia e dall’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Foggia nell’ambito del protocollo di intesa “Rete di sportelli per il cittadino”. Il progetto, noto come “Lo Psicologo in Farmacia” è dedicato alla memoria della dott.ssa Emma Francavilla. L’obiettivo della farmacia è quello di diventare il “luogo della salute e del ben-essere”. La consulenza dello psicologo incontra ancora due ostacoli: i costi e «il timore di essere etichettati come “malati”». Eppure lo psicologo contribuisce al miglioramento della qualità della vita.Il progetto è volto a promuovere un’azione che garantisca una migliore qualità della vita e dia risposte ai bisogni dei cittadini in situazione di fragilità.

    Sempre più le farmacie italiane stanno prediligendo la salute del paziente, guardandola a 360°.  Il progetto “lo psicologo in farmacia” è un’idea nata qualche anno fà e la legge 69 del 2009 e successivo decreto legislativo n 153/2009, ha permesso alle farmacie di diventare dei veri e propri servizi polifunzionali ad “alta valenza socio-sanitaria” e fornire quindi servizi altamente professionali finalizzati a promuovere il benessere psicofisiologico delle persone. Varie farmacie hanno aderito a questo progetto e hanno dimostrato quanto sia stato efficace intercettare una richiesta finora quasi totalmente inespressa da parte dei cittadini relativa il supporto psicologico. L’idea fondamentale consiste nel fornire al cittadino, attraverso un luogo così familiare e professionale come la farmacia, un servizio di consulenza e supporto psicologico (non psicoterapeutico) totalmente gratuito per il cittadino al fine di rispondere e contrastare il crescente disagio psicosociale che caratterizza l’attuale società. Nello specifico la farmacia offre un servizio su prenotazione di 2/3 consulenze gratuite per i cittadini maggiorenni fornite da professionisti psicologi che si mettono a disposizione per una mezza giornata una volta la settimana,con la finalità di dare alle persone una prima “chiave di lettura” del loro disagio e orientarle verso un corretto percorso diagnostico-terapeutico.

    Il rapporto tra utente e psicologo è regolamentato dal Codice Deontologico degli Psicologi Italiani,dunque qualsiasi persona voglia usufruire di un servizio a titolo gratuito che prevede un paio di colloqui gratuiti deve sapere che quanto riferito è strettamente coperto da segreto professionale e le informazioni raccolte verranno trattate nel totale rispetto della privacy, secondo quanto prescritto dalla normativa vigente. Questo tipo di consulenza si propone di  accogliere le eventuali situazioni di difficoltà e/o di sofferenza e fornire un primo approccio di sostegno e indirizzamento per affiancare la persona che si rivolge al professionista verso un’ individuazione del problema che l’affligge e cercare di comprenderlo e riattivare in ognuno le capacità di “coping” individuale.

    Il servizio è attivo presso la Farmacia Franchino sita in viale Raffaello, Lucera (FG) in collaborazione con la psicologa clinica  la Dott.ssa Ritucci Valentina Lucia, regolarmente iscritta all’albo degli Psicologi Regione Puglia n.5012, con l’intento di promuovere il benessere dei pazienti.  I colloqui avranno luogo ogni mercoledì mattina dalle 9.00 alle 11.00 presso la Farmacia Franchino gratuitamente all’interno di una stanza sita presso la Farmacia, al fine di garantire la privacy degli utenti.
     
    Per maggiori informazioni e prenotazioni

    Farmacia Franchino - Santa Marie Delle Grazie
    Dott.ssa Franchino Adriana
    Viale Raffaello, Lucera ( FG)
    Telefono: 0881 522319 – 0881 272259
    Dott.ssa Ritucci Valentina Lucia : 3201105728
    Ogni mercoledì mattina dalle 9.00 alle 11.00



  • Il sindaco si lamenta delle scarse risorse economiche. Alla faccia del risparmio.

    I consiglieri comunali Simona Dell’Osso e Giuseppe Bizzarri del gruppo “Progetto comune”, esprimono il proprio disappunto sull’aumento del numero degli assessori della nuova giunta del Comune di Lucera.

    Da anni ormai il sindaco non fa altro che lamentarsi delle scarse risorse economiche delle casse comunali, tanto che ha tagliato servizi di ogni tipo, ha addirittura chiuso le fontane pubbliche ed è sempre pronto ad esprimere il diniego a qualsiasi iniziativa, pur di risparmiare anche poche migliaia di euro.

    Ma, improvvisamente, nella composizione della nuova giunta questi problemi sembrano non esistere più: per comporre le liti interne e mantenere gli equilibri fra le forze politiche della maggioranza, e’ stato aumentato il numero degli assessori nel più classico stile del vecchio manuale Cencelli, con conseguente incremento delle relative indennità, in barba ai problemi di risparmio tanto decantati.

    Con il conferimento della delega da vice-sindaco e l’aumento del numero dei componenti, la Giunta ci costerà oltre 20.000,00 euro in più all’anno.
    La città stringe la cinghia, ma per tenere contento qualche amministratore i soldi si trovano senza problemi.

    Inoltre, lo smembramento delle deleghe corrispondenti ad un medesimo settore, imposto dalla necessità di accontentare le ambizioni di qualcuno, determinerà confusione e problemi nella gestione amministrativa quotidiana delle funzioni assessorili e dirigenziali.

    Chi ne pagherà le conseguenze saranno, ancora una volta, i cittadini che dovranno fare i conti con ulteriori problemi di mancanza di efficienza e conflitti fra i vari uffici.
    Un primo esempio si è già avuto con il pasticciato decreto di nomina dei nuovi assessori, che attribuiva identiche deleghe a più soggetti.
    E’ proprio il caso di dire che “il buon giorno della nuova giunta si vede dal mattino”.
     
    Il gruppo consiliare “Progetto comune”
     

  • XXV Giornata Mondile del Malato presso l'ospedale 'F: Lastaria' Lucera. Avo, dipendenti e volontari uniti
    Anche questo anno a distanza di 4 anni sono stati ripristinatii festegiamenti in onore della Beata vergine di Lourdes nel presidio ospedaliero locale e in occasione della XXV Giornata Mondiale del Malato.

    Una giornata dedicata all'ammalato che vedrà la partecipazione di volontari e operatori di associazioni locali che, uniti a dipendenti, medici, infermieri, personale tecnico, operatori socio sanitari e soprattutto degli ammalati presenti nel presidio si uniranno nella cappella dello ospedale per pregare e festeggiare tutti insieme la "Giornata del malato e dell'accoglienza organizzata dall'Avo, voluta fortemente dal cappellano Don Gaetano Squeo, dal direttore sanitario dottore Franco Mezzadri, dalla religiosa suora Rita, con la collaborazione dell'associazione Corpo Volontario Intervento Pubblico e Protezione Civile e Coordinamento Associazioni ed Enti di Volontariato di Lucera, la U.a.l (Unione Amici Lourdes gruppo di Lucera), Amici del 112, Cvs e altre associazioni di volontariato presenti sul territorio del Centro Federiciano.

    E' da ricordare che la  Giornata Mondiale dell'Ammalato, con la prima processione che girava nei nei vari reparti è stata festeggiata in ospedale nell'anno 2000, con il compianto Canonico e cappellano Don Michele Miele, voluta soprattutto e autorizzata dal direttore Franco Mezzadri, direttore amministrativo dottore Costantino Dell'Osso fu proposta dal Caposala della Medicina, confratello della Arciconfraternita e socio del Corpo Volontario, che per poter fare si che si potesse svolgere una giornata per l'ammalato e per i dipendenti, con  una processione  per gli utenti del nosocomio, si interessò e sollecitò la richiesta alla Confraternita di Lourdes in Lucera per avere una immagine della madonna di grandezza più piccola e pratica da poter fare girare in processione nelle varie degenze dello ospedale ,la quale  fu donata dalla stessa Arciconfraternita, il trono della madonna fu realizzato in collaborazione con la signora Concetta ANNA del Servizio Guardaroba e con Umberto Guerrieri portinaio-centralinista dello ospedale.

    Successivamente alla scomparsa di Don Michele, fu nominato dall'autorita' Religiosa un nuovo cappellano ospedaliero Don Carlo Orsogna Direttore dell'ufficio della Pastorale Della Salute e, sempre proseguirono sante messe e processioni per onorare la Beata Vergine di Lourdes apparsa a Santa Bernadette nella famosa grotta di Massabielle, nell'anno 1858 e la giornata di solito fu celebrata  anche la domenica precedente al giorno della festa stabilita.

    Quest'anno la AVO ha proposto in comune accordo con il cappellano e accettata dalla direzione sanitaria hanno  deciso di festeggiare la giornata della ammalato con la ripresa della processione lo stesso giorno che si festeggia la Beata Vergine di Lourdes il giorno 11 FEBBRAIO 2017.

    XXV GIORNATA MONDIALE DEL MALATO
    PRESSO L'OSPEDALE " F. LASTARIA

    La giornata del malato offre a noi, volontari A.V.O., l'occasione per essere particolarmente vicini a voi e a tutti coloro che si prendono cura di voi nell'aiutarvi a dare un senso alla malattia e alla sofferenza.

    Programma
    11 Febbraio 2017

    10,30 Accoglienza

    11,00 Celebrazione della Santa Messa presieduta da Sua Eccellenza Rev.ma Mons .Giuseppe Giuliano Vescovo di Lucera Troia nella cappella dell'ospedale.

    12,00 Processione nei reparti con l'immagine della madonna animata dalla preghiera del Santo Rosario e Canti Mariani a cura della associazione Corpo Volontario Intervento Pubblico e Protezione Civile Lucera Coordinamento
    Associazioni ed Enti di Volontariato, U.a.l e con la collaborazione di altre associazioni. Consegna elaborati da parte dei Bambini agli ammalati.

    Vi aspettiamo numerosi
    Associazione A.V.O. Lucera

    Nella serata Benedizione Eucaristica dalle ore 17,30, nei pressi della Chiesa del Ss. Sacramento e Beata Vergine di Lourdes , processione cittadina Aux  Flambau, omaggio floreale e sosta di preghiera nel recinto ospedaliero,  Santa Messa Solenne presieduta da Sua Eccellenza Mons Giuseppe Giuliano Vescovo diocesi di Lucera Troia, con la partecipazione delle Confraternite religiose, laiche, movimenti e gruppi, parrocchie, associazioni di volontariato  e autorità religiose, civili e militari di Lucera e dei Monti Dauni.

    La cittadinanza è invitata a partecipare
    Vincenzo Battista

  • Prima Messa per il Vescovo di Lucera-Troia, Mons. Giuseppe Giuliano
    Sabato 4 febbraio Mons. Giuseppe Giuliano, ha preso possesso della Diocesi Lucera -Troia.
    Giunto a Lucera, in Piazza Tribunali è stato accolto dai vari sindaci tra cui il Sindaco di Lucera, di Troia, e dal sindaco di Somma Vesuviana.
    Il Vescovo ha risposto al saluto con profonda commozione; il messaggio che ha lanciato è stato fondamentalmente quello di "camminare insieme" .
    In un primo momento, lo stesso, ha salutato i sacerdoti più anziani e i detenuti in forma privata.
    In piazza Duomo, il Vescovo, ha baciato il Suolo e il Crocifisso. In seguito ha avuto inizio la solenne celebrazione eucaristica.

    Domenica 5 febbraio, il Vescovo di Lucera-Troia, Mons. Giuseppe Giuliano, ha celebrato la sua prima Messa dopo l'insediamento nella Basilica di San Francesco Antonio Fasani, a cospetto del Padre Maestro che lo stesso ha definito come un "punto di riferimento ormai ineliminabile della propria vita".
    La celebrazione ha visto la partecipazione di numerosi lucerini che hanno accolto con calore e affetto lo stesso Vescovo.
    L'accoglienza della Diocesi è stata molto sentita. Non possiamo che augurare al Vescovo un cammino intriso di luce accompagnato dall'affetto del "camminare insieme" al quale lo stesso auspica.


    Erika Raimo

    Articoli correlati
    Intervista al Vescovo di Lucera-Troia S.E. mons Giuseppe Giuliano
    I primi appuntamenti ufficiali del nuovo Vescovo

  • Alla scoperta del marketing e dell'uso innovativo dei social per gli alunni dell'Itet Turismo nell'incontro presso Mediaweb Graphic
    Si è svolto, nella giornata del 7 febbraio 2017, l'incontro tra gli alunni dell'ITET, settore Turismo, e l'esperto di marketing aziendale, presso Mediaweb Graphic di Lucera. L'evento è stato organizzato dall'agenzia di animazione Life Animation, presso la quale gli studenti stanno effettuando il percorso di alternanza scuola-lavoro per l'anno 2016/17.

    In questa occasione, presso lo studio di grafica e pubblicità Mediaweb, hanno potuto apprendere quali sono i mezzi più diffusi per il marketing e social-marketing, a partire dalla realizzazione di banner pubblicitari per il web, ai più classici formati cartacei, con un occhio di riguardo ai nuovi sistemi di advertising realizzati attraverso le piattaforme social, primi fra tutti Facebook, Google e Twitter, che recentemente consentono alle aziende di operare marketing attraverso l'attivazione di campagne pubblicitarie. I ragazzi hanno così potuto apprendere i concetti di target di pubblico (localizzazione, età, interessi...), requisiti di applicazione delle campagne pubblicitarie, metodologie applicate.

    Forte è stato l'interesse mostrato, soprattutto hanno scoperto che i social, che quotidianamente vengono utilizzati per svago, possono avere un risvolto commerciale ed economico fino ad ora a loro sconosciuto. Si è passati anche attraverso l'esperienza pratica della realizzazione di banner e bigliettini, con l'ausilio di software specifici di grafica. In conclusione, una giornata che ha arricchito le conoscenze dei ragazzi, sia a livello teorico che pratico, ed ha aperto nuovi orizzonti da esplorare nel settore sempre in evoluzione del marketing.





  • Foggia: boom di iscrizioni all'Altamura-Da Vinci
    Se i dati diffusi dal MIUR all’indomani della chiusura delle iscrizioni voglio i Licei ancora una volta in testa alle preferenze delle studentesse e degli studenti italiani, seguiti dagli Istituti Tecnici e dai Professionali, a Foggia il boom delle iscrizioni si è registrato all’Altamura-Da Vinci che è stata scelta da oltre 300 famiglie. Un risultato che conferma la tendenza a scegliere uno degli istituti tecnici più prestigiosi della regione Puglia, il secondo più antico d’Italia dopo l’ITT di Fermo, nelle Marche.

    Grande soddisfazione quindi per il Dirigente Scolastico che ha centrato un obiettivo insperato se si tiene conto che demograficamente questo era un anno con meno nati in tutta la provincia, calo che è stato molto evidente in quasi tutti gli altri Istituti della città.

    I dati del MIUR confermano però la particolare attrazione dei giovani per il settore Tecnologico, con tutti i suoi indirizzi, che in Italia è stato scelta da 1/5 degli studenti.
    All’Altamura-Da Vinci di Foggia ci sono ben 5 indirizzi, suddivisi in 10 articolazioni, che da quest’anno sono state arricchite dai settori della Automazione e delle Telecomunicazioni.

    Si ripartirà quindi da circa 1400 alunni. provenienti da tutta la provincia, che all’inizio del prossimo anno scolastico troveranno una scuola ancora più tecnologica grazie alla prossima installazione in tutte le aule e i laboratori di lavagne interattive che renderanno la didattica ancora più attraente ed efficace.
     
    Emanuele Faccilongo

  • Ospedale Lastaria Lucera sarà plesso del Riuniti di Foggia
    Il Lastaria di Lucera resta un ospedale con tanto di Pronto Soccorso, Medicina e Chirurgia, a dichiararlo Giovanni Gorgoni, direttore generale Agenzia Regionale Sanitaria Puglia, ricordando che Lucera è un ospedale di zona particolarmente disagiata, con i Monti Dauni, ma sarà un plesso dell'ospedale universitario di Foggia, come scritto nella delibera 1933 del 2016.

    Ci auguriamo che sia stata messa, definitivamente, fine alla parola "chiusura" che in questi ultimi mesi ha fatto tanto preoccupare le popolazioni, non solo di Lucera, ma di tutti i paesi che fanno capo ai Monti Dauni e non solo.



  • Giustizia & Legalità: 'Chi e perchè ha ucciso Aldo Moro'. Incontro Rotary Club Lucera sabato 11 febbraio
    Giustizia & Legalità
    "Chi e perchè ha ucciso Aldo Moro"

     
    La Giustizia e la Legalità sono da sempre argomenti di grande interesse ed attenzione per il Rotary Club: bisogna conoscere il passato per capire il presente e orientare il futuro.
    Il caso dell'uccisione del nostro corregionale, Aldo Moro, il più grande statista che ha avuto l’Italia dalla nascita della Repubblica, rappresenta una delle pagine più nere e tristi della storia del nostro Paese.

    Per conoscere la verità e capire "Chi e perché ha ucciso Aldo Moro" il Rotary Club di Lucera ha invitato a parlarne l’On. Gero Grassi.
    L'on. GERO GRASSI, Parlamentare e componente della commissione d'inchiesta sul caso Moro, racconterà la vicenda del Presidente Aldo Moro rapito dalle Brigate Rosse, attraverso i documenti di Stato e degli atti della Commissione d’inchiesta Moro.   
    L'incontro con l'on. Gero Grassi  si svolgerà sabato 11 febbraio presso il teatro Comunale "Garibaldi" di Lucera con inizio alle ore 19,00.
     

    L'ingresso è gratuito e la cittadinanza tutta è invitata.
    Il Presidente
    dott. Ernesto  De Martinis


  • Rubano all'interno di un box interrato e tentano la fuga. Arrestati dai carabinieri
    Avevano rubato un trapano elettrico e vari generi alimentari dall’interno di un box interrato e, alla vista di una pattuglia dei Carabinieri della Compagnia di Lucera, si sono dati alla fuga: è così che sono stati arrestati tre giovani di San Severo, Pupillo Giuseppe, Ruggiero Claudio e Roncade Daniele, rispettivamente di 32, 45 e 28 anni.

    I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, impegnati in un servizio perlustrativo predisposto al fine di prevenire e reprimere l’odioso fenomeno dei reati predatori, hanno notato una Fiat Croma che transitava in Via Napoli a velocità sostenuta, i cui occupanti avevano un atteggiamento a dir poco sospetto: hanno così deciso di intimare loro l’alt, che però le tre persone a bordo non hanno inteso rispettare. Ne è dunque scaturito un lungo e pericoloso inseguimento per le vie del centro, che solo grazie alla professionalità degli uomini dell’Arma, che hanno operato in condizioni di assoluta sicurezza, non ha avuto gravi conseguenze.

    Il veicolo in questione è stato comunque  bloccato dai Carabinieri prima che lasciasse il centro cittadino.
    All’interno dell’autovettura è stata recuperata la refurtiva che era stata sottratta poco prima dall’interno di un box interrato in via Milano. I militari, poi, hanno potuto verificare che gli stessi avevano tentato di trafugare alcuni oggetti anche da un altro box, in via Trento.

    Il Pupillo, il Ruggiero ed il Roncade sono quindi stati portati al Comando Compagnia di Lucera per essere sottoposti agli accertamenti di rito e ad accurata perquisizione veicolare, all’esito della quale sono stati trovati pure in possesso di una pistola lanciarazzi cal. 22, in perfetto stato d’uso, due coltelli a serramanico della lunghezza di cm. 24 e cm. 12, e vari attrezzi atto allo scasso, occultati nel vano porta oggetti e nel portabagagli.

    Inchiodati dunque alle loro responsabilità dalle evidenze della flagranza dei plurimi reati commessi, il Pupillo, il Ruggiero ed il Roncade sono stati dunque dichiarati in stato di arresto e portati alle rispettive abitazioni in regime di detenzione domiciliare, in attesa di giudizio direttissimo, che si celebrerà nelle prossime ore presso il Tribunale di Foggia.

  • Lo psicologo - stalking: la fine della liberta? personale
    Regali, fiori, inviti a cena, visite a sorpresa, telefonate, sms, e-mail, ecc…, possono essere graditi gesti d’affetto… oppure, a volte, vere e proprie forme di persecuzione in grado di limitare la libertà di una persona e di violare la sua privacy. Oggi parliamo di “Stalking”, termine che deriva dal verbo inglese “to stalk” che significa “braccare”, “fare la posta”.

    Che cos’è precisamente lo Stalking?
    Lo stalking è una violazione duratura e sistematica della libertà personale e della privacy di un’altra persona (vittima), verso la quale vengono messi in atto comportamenti intrusivi e continui di controllo, sorveglianza, ricerca di contatto e comunicazione. La vittima è ovviamente infastidita, preoccupata e in allerta continua verso tali comportamenti non graditi. Secondo l’Osservatorio Nazionale Stalking le vittime sono per l’82% donne, che solo nel 17% dei casi sporgono denuncia nei confronti dei loro persecutori. Questi, per l’85% uomini, sono nel 55% dei casi ex partner che non accettano la fine e la chiusura del rapporto di coppia.
    Chi è lo Stalker?
    Lo Stolker è, generalemte, un uomo con una personalità disturbata che crede (nella sua mente) di avere delle buone motivazioni per fare quello che fa. In base, appunto, alle motivazioni che spingono questi persecutori ad invadere la vita delle altre persone, possiamo distinguere 6 tipologie di Stalker:
    1. “Il risentito”. Il suo comportamento è alimentato dal desiderio di vendicarsi di un danno o di un torto che ritiene di aver subìto ed è quindi alimentato dalla ricerca di vendetta.
    2. Un’altra tipologia di stalker è stata denominata il “bisognoso d’affetto”. Questa seconda tipologia che è motivata dalla ricerca di una relazione e di attenzioni.
    3. La terza tipologia di stalker è quella che risponde a comportamenti di “Delirio erotomane”. Questa personalità ha un bisogno di affetto molto forte. Questo desiderio viene erotizzato e lo/la stalker tende a leggere nelle risposte (comportamenti) della vittima un desiderio a cui lei/lui resiste. In sostanza ha una propria chiave di lettura della realtà che lo porta a credere che la vittima sia in effetti attratta dallo staalker ma lo evita solo per sedurlo.  
    4. Una quarta tipologia di persecutore è quella definita il “corteggiatore incompetente”. Questo manifesta un comportamento ossessivo nei confronti della vittima alimentato dalla sua scarsa o inesistente competenza relazionale. Questo si traduce in comportamenti opprimenti, espliciti e, quando non riesce a raggiungere i risultati sperati, anche aggressivi e villani.
    5. La penultima tipologia di stalker è quella del “respinto”.  Questo è un persecutore che diventa tale in reazione ad un rifiuto. È in genere un ex che mira a ristabilire la relazione oppure a vendicarsi per l’abbandono.
    6. L’ultima tipologia di stalker è il “predatore”. Questo è un vero e proprio molestatore che ambisce ad avere rapporti sessuali con una vittima che può essere pedinata, inseguita e spaventata. La paura, infatti, eccita questo tipo di stalker che prova un senso di potere nell’organizzare l’assalto.
    Che conseguenze ha lo stalking sulla psiche delle vittime?
    Lo stalking può comportare conseguenze severe e pesanti sulla psiche di chi ne è vittima. Spesso atti di grave violenza o stupro sono preceduti da un lungo periodo di molestie ossessive che portano nella mente della vittima alla slatentizzazione di problemi d’ansia, insonnia, incubi, disturbi psicosomatici ed anche flashback terrorizzanti: si sviluppa, in pratica, un vero e proprio Disturbo da Stress Post-Traumatico (DPTS).
    Che fare se si è vittime di Stalking?
    E’ importante che le conseguenze del comportamento di stalking non siano sottovalutate nè taciute: è fondamentale denunciare ed occuparsi di sè e del proprio benessere qualora ci si renda conto di essere caduti in atteggiamenti e situazioni di questo tipo.

    Se avete dei quesiti da porre a Salvatore Panza scrivete nell’area commenti o, se preferite una comunicazione privata, inoltrateli direttamente alla casella di posta del Dottore: salvatore_panza@virgilio.it . Per altre informazioni visitate il sito: www.salvatorepanza.it oppure telefonate al 340.2351130

  • L'asd Basket Lucera perde lo scontro al vertice con la New JT Basket Trani 79-76
    L'asd Basket Lucera perde lo scontro al vertice con la New JT Basket Trani 79-76, nella gara valida per la quinta giornata di ritorno del campionato regionale di Promozione. Coach Faccilongo in apertura di gara manda in campo: Zannuto, Bevere; D’arrissi, Barbaro, De Troia.  Il Trani è una squadra con molti centimetri, non solo sotto canestro ma anche i posizioni di guardie, pertanto la contromossa messa in campo dal tecnico lucerino non poteva che essere la velocità, cercando il più possibile di evitare di attaccare a difesa schierata. Il quintetto ospite parte forte imponendo sin da subito all'avversario ritmo e gioco. Dopo i primi minuti il Lucera riesce a piazzare già un break importante portandosi avanti con un vantaggio di 9 punti. Gli avversari, sorpresi dalla aggressività degli ospiti, cercano di rimanere in partita sfruttando i lunghi da sotto che portano ad un canestro in lay-up. Il Lucera però non si intimorisce e chi entra in campo in particolare  Bernardi, sempre più in crescita nelle ultime gare, apporta il suo contributo per allungare sul +13 a fine primo quarto (14-27).

    Nel secondo quarto i padroni di casa  iniziano ad alzare il livello difensivo mescolando le carte alternando difesa uomo e difesa a zona; I cestisti lucerini accusano il colpo ma riescono a tenere testa al fortissimo Trani chiudendo il primo tempo avanti di 1 (40-39); grazie all'ottima prestazione in questa fase di Tozzi.
    Il resto del match è caratterizzato da un continuo alternarsi in testa alla partita, con il Trani più vicino a prendere il largo in un paio di occasioni, ma la solidità di Bevere, D’Arrissi ed ancora Tozzi hanno permesso di tenere in forse l'esito del match fino alla fine.
    Coach Faccilongo ha dichiarato a fine gara di essere fiero dei suoi ragazzi, di come si sono comportati ed hanno reagito di fronte alle difficoltà della partita; forse dall’ inizio dell' anno, ha continuato il tecnico, questa è stata la miglior partita disputata, peccato non aver centrato la vittoria, ma di fronte avevamo sicuramente la squadra più attrezzata del campionato.
    Ora cercheremo di preparare al meglio le restanti gare, a partire dal derby di domenica prossima; sperando, ha concluso Faccilongo, che un’altra settimana ci possa permettere di recuperare i numerosi acciacchi che ci stanno tormentando dall’inizio della stagione.

  • Rinnovato il consiglio direttivo dell?Avis di Lucera
    Ancora numeri importanti per l’Avis di Lucera, che ha chiuso il 2016 con oltre quattrocento donazioni e diverse attività messe in campo; e questo specie in questo ultimo periodo di gravi “difficoltà” registrate nelle attività di raccolta. Continua così l’impegno della Sezione Comunale, da ormai ventotto anni. Durante l’assemblea dei soci è stato rinnovato anche il nuovo consiglio direttivo, con l’elezione di Piercarlo Mazza alla carica di Presidente. Insieme al giovane avisino, il nuovo consiglio direttivo è così composto: Franco Tocci vice presidente, Antonio Colatruglio segretario-tesoriere, mentre gli altri componenti del Consiglio Direttivo sono i soci: Antonio Barbaro, Massimo Catapano, Francesco Croce, Donato Giarnieri, Albertino Lembo e Francesco Soprano. Direttrice Sanitaria la dottoressa Arcangela Marucci; Sindaci-Revisori dei Conti sono i soci: Carlo Forteschi, Anna Pesce e Michele Sorangelo.  “Felice ed orgoglioso per la fiducia che è stata riposta in me” è stato questo il commento immediato del neo-presidente, “specialmente in questo momento di cambiamento generale che Avis sta affrontando e affronterà anche nei livelli superiori”.

    Piercarlo Mazza,  ha 34 anni, e ha maturato la sua esperienza nel contesto della Consulta giovanile avisina, impegnandosi molto nella crescita del gruppo e nell’organizzazione di numerose iniziative di sensibilizzazione. Inoltre, il neo Presidente, ha voluto aggiungere: “Siamo un bel gruppo di persone giovani accompagnate anche da chi ha più esperienza, e questo è un fatto positivo, perché è così che deve essere: il giovane cammina più veloce ma l’anziano conosce la strada. Abbiamo già tante idee, alcune delle quali saranno messe in campo sin da subito, oltre a quelle già programmate e in corso di svolgimento, con l’obiettivo di incrementare sia il numero delle donazioni, sia quello dei donatori, in particolare dei giovani”. Un particolare ringraziamento ha voluto rivolgerlo al suo predecessore, Antonio Barbaro, che ha voluto ringraziare per l’ottimo lavoro svolto e per il ruolo, molto importante, ricoperto nell’Associazione; compito svolto con grande generosità e disponibilità, e che, certamente, non mancherà in futuro. Un invito, infine, ha voluto rivolgere a tutti i donatori, affinché si sentano sempre più coinvolti a…”rimboccarsi”, ancora di più, le maniche, senza perdere mai di vista l’obiettivo principale dell’Avis che è l’ammalato, e chi, purtroppo, ha bisogno del volontario e generoso impegno quotidiano dei donatori.

    Lucera, 6 febbraio 2017                                                       
    Sezione Comunale AVIS “M. Sardella” LUCERA


  • Nuovo successo per L'IPIA di Lucera: assegnato il premio ?Melissa Bassi? a un'alunna di IV MODA
    Quest’anno, come ormai da ben tre anni, le alunne dell’indirizzo moda dell' Istituto Professionale annesso al Convitto "R. Bonghi",   hanno partecipato a un concorso su iniziativa della professoressa Rosanna Malaspina. Durante il mese di ottobre esse si sono affrettate nella preparazione di 6 abiti a tema che avrebbero gareggiato insieme agli altri istituti regionali. Il concorso “FASCHION CONTEST ISTITUTE” dà modo alle ragazze che frequentano gli istituti professionali dell’indirizzo della moda, di mettere in gioco le proprie capacità, realizzando abiti. Quest’anno, per il concorso che si è tenuto all’interno del centro commerciale di Molfetta il 29 Ottobre, le alunne hanno seguito il tema dell’uncinetto, che veniva richiamato in ogni abito realizzato.  Il tema prevedeva 4 abiti a libera scelta, con inserti fatti a mano, un abito che rappresentasse la tradizione pugliese, un abito realizzato interamente con materiali riciclabili, e quindi ecosostenibile e un abito realizzato da una sola studentessa con il profitto scolastico più elevato che concorreva per il premio "Melissa Bassi". Come per ogni progetto scolastico, sono state coinvolte tutte le classi dell’indirizzo moda e nella mattina del 29 Ottobre, con partenza alle 7:30 dall’ingresso della scuola, le alunne dell’Istituto Professionale, accompagnate dai docenti Antonella Sica, Rosanna Malaspina, Tolve Daniela e Biase Sicuro, hanno intrapreso il viaggio in pullman con direzione Molfetta. Arrivati al centro commerciale, dopo essersi incontrati con la presentatrice del concorso, che ha illustrato loro il programma della giornata, le ragazze si sono dedicate alla visita degli stand e della zona figurini, dove erano presentati tutti gli abiti delle varie scuole che avrebbero partecipato al concorso.

    Dopo aver fatto una breve passeggiata all’interno del centro commerciale, le ragazze si sono recate negli stand per proseguire con l’ascolto di una lezione di moda del noto stilista pugliese Paolo Fumarulo. L’artista ha parlato della sua passione nell’ambito della moda e del percorso che ha intrapreso fin da subito, durante gli studi. E’ stato in grado di far riflettere un pubblico di adolescenti sull’importanza dello studio nell’ambito lavorativo, infatti gli studenti erano molto interessati alla sua intervista e talvolta gli rivolgevano domande interessanti.
    Alla fine della lezione le ragazze hanno continuato il percorso della giornata, consumando il pranzo e recandosi nel luogo dove si sarebbe svolta la sfilata. In seguito, con l’ausilio dei docenti, alcune delle ragazze si sono recate verso il pullman per prendere gli abiti e procedere con la consegna per la prova delle modelle. Giunta l’ora dell’inizio della sfilata, la presentatrice ha fornito indicazioni generali sul concorso, sul tema e sulle scuole in gara; l’istituto  professionale di Lucera è stato uno dei primi a salire sul palco, le ragazze hanno urlato piene di gioia e di orgoglio, sapendo che su quel palco stavano gareggiando gli abiti realizzati da loro; sul palco è salita una ragazza, Antonella Spallone, a fare una descrizione dettagliata degli abiti e a rappresentare con orgoglio la sua scuola. La giuria, dopo qualche minuto di attenta osservazione, è giunta alla conclusione: l’abito realizzato dall’alunna Carmen Pia Verardo di IV MODA ha vinto il premio "Melissa Bassi". L’orgoglio che riempie il cuore in quei momenti, e la gioia negli occhi della ragazze, insegna che niente è da sottovalutare, e con un po’ di impegno e buona volontà, si arriva a qualunque obiettivo nella vita.

    Bianco Assunta  (Allieva dell' Istituto Professionale, IV MODA)


Visto turistico

Visto per l'italia